Home News Bolzano, scuole chiuse con la variante sudafricana

Bolzano, scuole chiuse con la variante sudafricana

CONDIVIDI

L’alto Adige ospita, suo malgrado, la potente variante del covid19. Per delimitarne la diffusione rimarranno serrati gli istituti scolastici di tutti i gradi e i nidi, almeno fino al 22 febbraio.

Chiusura scuole
Bolzano

Sono quattro i comuni altoatesini colpiti dalla covid-19 nella sua mutazione sudafricana: Merano, Moso, Rifiano e San Pancrazio.

Chiusura quasi totale

L’allerta è massima in un momento in cui il numero dei vaccinati è minimo ma soprattutto le preziose dosi a disposizione sembrano essere meno efficaci contro la mutazioni del covid-19. Così la Regione ha deciso misure restrittive a partire dall’isolamento dei centri più colpiti.

Parla ai concittadini e lo fa degli schermi della tv locale, Südtirol. L’assessore alla salute Thomas Widmann ribadisce la delicatezza della situazione che impone regole severe. Così la situazione induce a preannunciarle.

Tra i più importanti provvedimenti c’è lo stop della didattica in presenza, fino alla riapertura il prossimo lunedì.

Affinché le limitazioni siano efficaci, nell’ordinanza emergenziale sono inclusi anche luoghi di incontro per i più piccini, i nidi.

Invece, per i comuni colpiti dalla temuta variante del coronavirus, la chiusura delle scuole sarà protratta per due settimane.

Isolati quattro centri urbani

Inoltre l’assessore informa sulle norme che garantiranno ingressi e uscite nei 4 comuni ad alto tasso di criticità: il passaggio dei confini cittadini sarà consentito esclusivamente per importanti motivazioni e unicamente con il risultato negativo del test antigenico o monicolare alla mano. Bisogna farlo almeno 72 ore prima della richiesta di spostamento.

Sempre nei 4 centri maggiormente colpiti dal virus, sarà imposta la saracinesca a molte attività che implicano contatto e vicinanza fisica: non solo centri estetici, negozi e bar e negozi, ma anche i cantieri a cielo aperto.

Da domani, giovedì 18 febbraio, l’armamentario delle regole anti-covid entrerà in vigore.

Il primo caso di variante sudafricana è stato rilevato nella regione il 29 gennaio scorso. Al momento se ne contano 6. Mentre ad essere in lotta con il coronavirus nella sua mutazione inglese sono 30 persone.