Home News Addio bollettino RAV, benvenuto modulo di pagamento PagoPA

Addio bollettino RAV, benvenuto modulo di pagamento PagoPA

CONDIVIDI

Modulo di pagamento PagoPA sostituirà il vecchio bollettino RAV: ecco cosa cambia

Sul sito dell’Agenzia delle entrate-Riscossione è disponibile il nuovo modulo di pagamento PagoPA, il sistema dei pagamenti realizzato dallo Stato.

Il nuovo modulo di pagamento PagoPA sostituirà gradualmente il bollettino RAV (Ruoli Mediante Avviso), che fino ad oggi è stato utilizzato per la riscossione di somme iscritte a ruolo.

Benvenuto Modulo di Pagamento PagoPA

L’adozione del modulo di pagamento  rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’ambito del percorso di innovazione intrapreso dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione per offrire servizi sempre più innovativi, facili da utilizzare e tempestivi per il contribuente.

Il modulo di pagamento nuovo consente ad ogni contribuente di includere il QR Code per pagare facilmente anche attraverso lo smartphone, di trovare rapidamente le informazioni di cui il contribuente ha bisogno e di aggiornare il quantum debeatur alla data del versamento.

I bollettini RAV emessi da Equitalia per la riscossione di un debito vengono inviati tramite posta al debitore, che è tenuto ad effettuare il pagamento entro la data indicata.

Nel caso in cui la somma dovuta non venga versata dal debitore entro la data di scadenza del bollettino cartaceo, si potrà accedere al sito internet dell’Agenzia di riscossione e generare un nuovo RAV, che potrà essere pagato online tramite il servizio di home banking.

Che cos’è il nuovo modulo di pagamento che sostituirà RAV?

Il modulo di pagamento che l’Agenzia delle entrate-Riscossione sta inviando insieme alle cartelle è facilmente riconoscibile dal logo ‘pagoPA’.

In altre parole, PagoPA è una modalità standardizzata di pagamento che si può utilizzare attraverso moltissimi strumenti e canali di pagamento diversi, accessibili tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il modulo di pagamento PagoPA contiene due sezioni da utilizzare alternativamente in base al canale di pagamento scelto: una per i pagamenti presso ‘Poste Italiane’ e una per ‘Banche e altri canali’.

Per i contribuenti, PagoPA permette di beneficiare della multicanalità completa, indipendentemente dalle dimensioni dell’Ente di riferimento.