Home Casi Bimbo precipitato dalla finestra, emerge una prima verità sulla tragedia

Bimbo precipitato dalla finestra, emerge una prima verità sulla tragedia

CONDIVIDI

Un bimbo è precipitato dalla finestra. Jacopo, di appena 8 anni, è il figlio di Michele Bacis, ex calciatore della Fiorentina.

Bimbo precipitato dalla finestra

Il bimbo precipitato dalla finestra stava giocando ad un videogioco di realtà virtuale.

E’ successo ad Arezzo

Il bambino precipitato dalla finestra della sua casa al terzo piano, aveva 8 anni e si chiamava Jacopo. Il bimbo era il figlio di Michele Bacis, figlio dell’ex calciatore della Fiorentina.

Jacopo stava giocando ad un videogioco di realtà virtuale sul suo tablet. Ad accorgersene è stata la polizia poiché il gioco era rimasto aperto. Si trattava di un gioco di simulazione di una catastrofe aliena sulla terra. I giocatori devono combattere per difenderla e sopravvivere.

Gli inquirenti stanno indagando in merito alla pericolosità del videogame. E’ stato aperto un fascicolo senza indagati e senza reato ad opera del pm Roberto Rossi. Si dovrà capire quali mosse stava compiendo il bimbo mentre giocava, per individuare se il gioco era pericoloso.

La dinamica dell’incidente

Il bambino stava giocando da solo, nella sua camera, con il suo tablet. Erano le 22. La morte è avvenuta perché il bambino, forse simulando dei movimenti dettati dal gioco virtuale, è precipitato giù dal terzo piano della sua abitazione ad Arezzo. A nulla sono valsi i soccorsi. A confermare il decesso per traumi da caduta è stata anche l’autopsia effettuata all’ospedale San Donato.

Ieri, 19 maggio, in una celebrazione privata, i familiari hanno potuto salutare per l’ultima volta il piccolo Jacopo. L’ex calciatore della fiorentina in questo periodo, aveva già dovuto affrontare un grave lutto: a causa del covid-19 ha perso uno zio.