Home Casi Bimbo investito, “Pensavo fosse un paletto”: condizioni di salute in lieve miglioramento

Bimbo investito, “Pensavo fosse un paletto”: condizioni di salute in lieve miglioramento

CONDIVIDI

Il bimbo investito di due anni è in lieve miglioramento e oggi è previsto l’interrogatorio alla ragazza che lo ha travolto sulle strisce pedonali

Bimbo investito
Bimbo investito

Le condizioni del bimbo investito sono in lieve miglioramento ma ora è necessario interrogare la ragazza che lo ha travolto andando via.

Come sta il bambino di Coccaglio?

Sono state ore drammatiche per il piccolo che è stato spazzato via, mentre si trovava sul suo passeggino blu insieme alla mamma. Stavano attraversando le strisce pedonali quando un’auto è sfrecciata a tutta velocità facendolo sbalzare in alto e poi sull’asfalto.

Illesa la madre ora sotto shock che ha vegliato giorno e notte in attesa di qualche miglioramento del suo bambino. Secondo quanto evidenziato durante la puntata de La Vita in Diretta le condizioni del bambino sarebbero in lieve miglioramento. I medici decideranno oggi se risvegliarlo dal coma oppure no, in base anche all’esito degli esami.

La notizia dei miglioramenti non è ufficiale ma comunicata durante la diretta della trasmissione televisiva di Rai Uno, che ha intervistato un amico di famiglia:

“ho parlato con il papà e mi ha detto che la situazione sta migliorando. Domani   (oggi 12 dicembre) proveranno a svegliarlo piano piano”

Le prime parole della ragazza di 22 anni

Nelle prossime ore ci sarà l’interrogatorio della giovane ragazza che ha investito il bambino con la sua auto, scappando dopo il terribile impatto.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera sembra che la ragazza non si sia accorta di nulla:

“pensavo di aver preso un paletto”

Raccontando che ha passato la sua giornata a lavoro tranquilla per poi trovarsi sotto casa Polizia e Carabinieri ad aspettarla

“in quel momento non avevo una buona visuale a causa della brina che si era formata sul parabrezza, peggiorata dal riflesso del sole. non riuscivo a vedere la strada”

La donna è stata arrestata ma oggi il giudice per le indagini preliminari deciderà se confermare o meno quanto sopra. L’auto è sotto sequestro e ha segni evidenti di incidente: tutti i documenti sono in regola e la stessa è risultata negativa ai test di droga e alcol.