Home Casi Bimba morta a Foligno, le parole del custode: “Non può essere arrivata...

Bimba morta a Foligno, le parole del custode: “Non può essere arrivata qui da sola”

CONDIVIDI

Parla il custode della villa in cui è stata ritrovata senza vita la piccola Greta, la bimba scomparsa a Foligno nel pomeriggio di martedì e trovata morta qualche ora in un casolare.

bimba morta

Un giallo ancora fitto quello della bimba scomparsa a Foligno e ritrovata morta nella piscina di un casolare abbandonato. La dinamica dell’incidente non convince il custode della villa in cui ha perso la vita la piccola Greta.

La scomparsa e il ritrovamento del corpo

Una tragedia inpsiegabile quella avvenuta nel pomeriggio di martedì, 12 maggio, a Capodacqua, Foligno. Una bimba di appena 3 anni stava giocando con i cani nello spazio esterno alla sua abitazione, quando di lei si sono perse improvvisamente le tracce. 

Quando la mamma si è accorta dell’assenza della piccola Greta, immediatamente sono scattate le ricerche. Per un paio d’ore della bimba nessuna traccia, poi in serata la drammatica svolta.

Il corpo ormai senza vita della piccola è stato ritrovato nella piscina di un casolare abbandonato, a circa un paio di chilometri dalla sua abitazione.

Quando i militari dell’Arma hanno ritrovato la piccola Greta hanno anche provato a rianimarla, ma ogni tentativo di salvarle la vita è stato vano.
Sul corpo della bimba il magistrato ha disposto l’autopsia, che sarà effettuata questo pomeriggio.

Le parole del custode

Un dramma quello di Foligno dai contorni ancora poco chiari. A quanto pare la strada che conduce alla villa dove la piccola sarebbe morta è scoscesa e ripida ed impraticabile per una bimba così piccola.

Come riferisce anche Fanpage, ad alimentare ulteriori dubbi ci sarebbero anche le parole del custode del casolare.

L’uomo, che conosce bene i sentieri, si dice poco convinto che la piccola possa aver fatto tutto da sola.

“È arrivata qui con qualcuno”

questa l’idea del custode.

A vegliare sulla piccola Greta sarebbero rimasti due dei cani con i quali si era allontanata da casa. L’altro labrador avrebbe fatto rientro da solo nella sua abitazione, facendo così scattare l’allarme.