Home Casi Bibbiano, chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone: chiusa l’inchiesta

Bibbiano, chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone: chiusa l’inchiesta

CONDIVIDI

Chiusa l’inchiesta su Bibbiano sul caso degli affidi illeciti con la richiesta di rinvio a giudizio per 24 persone.

Bibbiano, chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone: chiusa l'inchiesta

Sul caso Bibbiano la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone e ha chiuso l’inchiesta Angeli e Demoni.

Il caso Angeli e Demoni archiviato dalla Procura

Come si evince da Repubblica, la Procura di Reggio Emilia ha chiuso l’inchiesta e chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone. I testimoni che sono stati citati dall’accusa sono 155, 48 parti offese con inchiesta coordinata dal pm Valentina Salvi.

Il 30 ottobre è stata fissata l’udienza preliminare al Tribunale di Reggio Emilia. Tra i testimoni che si dovranno presentare anche il giornalista scrittore Pablo Trincia, la direttrice della Fondazione Elena Buccoliero, Francesco Morcavallo ex giudice dei minori e Emilia Fausto Nicolini direttore generale Ausl.

L’avvocato Ognibene ha evidenziato:

“Federica Aghinolfi potrà esercitare appieno il suo diritto di difesa. questo avverrà finalmente davanti ad un giudice in tribunale e non in piazza o sul web”

Per questo motivo sarà il Tribunale che dovrà valutare accuse e difese, nonché la decisione di stabilire un possibile rinvio a giudizio con un futuro processo all’interno delle Aule di giustizia.

Le parti offese sono 48, oltre ai bambini e le loro famiglie si aggiungono le assistenti sociali che sono state ritenute vittime all’interno del posto di lavoro. Tra questi compaiono anche la Regione e il Ministero della Giustizia in merito agli inganni delle relazioni che sono state falsate dai servizi sociali e il conseguente inciampo da parte del Tribunale.

Ulteriori informazioni nel corso dell’udienza fissata al 30 ottobre.