Home News Berlusconi, migliorano le condizioni dell’ex premier: “Sto lottando per uscirne”

Berlusconi, migliorano le condizioni dell’ex premier: “Sto lottando per uscirne”

CONDIVIDI

Berlusconi torna a parlare dall’ospedale San Raffaele dov’è ricoverato da 4 giorni a causa del coronavirus.

Berlusconi
Le condizioni dell’ex premier, ricoverato a causa del coronavirus, sarebbero stabili

Continuano ad essere stabili le condizioni dell’ex premier Silvio Berlusconi, il quale da 4 giorni è ricoverato all’ospedale San Raffaele per aver contratto il temibile coronavirus. A comporre il bollettino medico del leader di Forza Italia il primario Alberto Zangrillo.

L’ultimo bollettino di Zangrillo

“Martedì 8 settembre, possiamo confermare l’osservazione di un quadro clinico in costante evoluzione favorevole. Tutti i parametri clinici ed ematochimici monitorati sono rassicuranti”.

Anche Berlusconi è tornato a parlare della sua condizione per vie telefoniche, come riportato da TgCom 24. Come dice l’ex premier però, nonostante la situazione sembra stabile, il coronavirus potrebbe tornare all’attacco e non bisogna pensare di aver vinto prima del tempo. Anche se come detto da Zangrillo ad ogni ora passata ci si avvicina sempre di più al giorno della dimissione.

Nella giornata di ieri, martedì 8 settembre, inoltre, il leader di Forza Italia si è collegato telefonicamente con una riunione del Gruppo dei senatori azzurri e successivamente ad un comizio in Valle d’Aosta per fare gli auguri ai candidati del centrodestra.

“Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta. Qui al San Raffaele hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi 5 per forza del virus.”

Berlusconi presenterà un piano per pungolare il governo sul Recovery Fund

Berlusconi, inoltre, ricorda agli italiani l’importanza del voto, sopratutto in questa fase in cui regna l’incertezza sul numero dei votanti. Infine, Berlusconi in una riunione telefonica con Anna Maria Bernini, presidente del gruppo Parlamentare al Senato, ha già discusso di un piano articolato di riforme che pungoli il governo sul Recovery Fund.