Home Politica Politica, Berlusconi ribadisce: “Senza Forza Italia il centrodestra non può vincere”

Politica, Berlusconi ribadisce: “Senza Forza Italia il centrodestra non può vincere”

CONDIVIDI

Durante le dichiarazioni rilasciate Berlusconi ha rinnovato l’invito a collaborare con l’attuale governo per fronteggiare l’emergenza Covid.

Berlusconi
Berlusconi ha ribadito la propria volontà di collaborare con il governo.

Secondo Silvio Berlusconi senza l’apporto di Forza Italia il centrodestra non riuscirebbe mai a vincere o a governare. Per il cavaliere infatti, come dichiarato da lui stesso, è impensabile un grande paese europeo che non ha un centro destra al governo con una forte caratterizzazione liberale.

Berlusconi avrebbe rinnovato la proposta di alleanza al governo

Il capogruppo di Forza Italia, nella lettera inviata al Corriere della Sera ha toccato molteplici argomenti, facendo un vero e proprio punto sulla situazione. Il primo argomento trattato risiede nell’alleanza proposta al governo in questo momento storico davvero complicato.

“Dai nostri valori, che sono quelli liberali, cristiani, europeisti, garantisti, nasce per noi il dovere della responsabilità verso gli italiani e quindi della disponibilità a dare una mano, dall’opposizione, per far uscire l’Italia dall’emergenza nella quale ci troviamo”.

Questa linea però avrebbe allontanato gli alleati politici di Forza Italia, Fratelli d’Italia e la Lega. Berlusconi però chiarisce come il centro destra sia la casa di Forza Italia e senza quest’ultimo partito non potrebbe mai vincere o salire al governo.

Matteo Renzi avrebbe consigliato a Forza Italia di separarsi dagli alleati

Sull’alleanza tra Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, infine, si è espresso anche il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. Secondo quest’ultimo, infatti, un allontanamento del partito dai suoi alleati porterebbe solamente dei vantaggi.

“Lo scontro a Bruxelles è con gli amici di Salvini e Meloni che sono contro l’Italia. Meloni è leader di un raggruppamento che è contro l’Italia: sono gli aguzzini dell’Italia, i polacchi, gli ungheresi, gli spagnoli di Vox. Se Berlusconi si separasse da questo asse sarebbe una cosa positiva”.

Queste le parole usate dal politico a Mezz’ora, programma in onda su Rai 3. Renzi, infine, conclude augurandosi la nascita di una destra più merkeliana con Salvini e Meloni.