Home Salute & Benessere Benefici del fieno greco: può aiutare a curare il diabete?

Benefici del fieno greco: può aiutare a curare il diabete?

CONDIVIDI

L’erba di fieno greco ha una ricca storia e può avere enormi benefici per la salute.

Fieno greco
Fieno greco

I semi di questa erba annuale, un membro della famiglia dei piselli, furono trovati nella tomba di Tutankhamon e il riferimento ad essa appare per la prima volta sull’antico papiro egizio risalente al 1500 a.C.

Le sue proprietà aromatiche lo rendono un alimento base della cucina indiana e mediorientale e ha una lunga storia di usi nella medicina tradizionale. Studi clinici hanno dimostrato che può migliorare i sintomi metabolici associati al diabete abbassando i livelli di glucosio nel sangue e migliorando la tolleranza al glucosio.

Si dice che offra molti altri benefici per la salute (incluso il sollievo di problemi digestivi, gotta, disfunzione erettile ed eczema) ed è stato usato per secoli da donne che allattano per promuovere la produzione di latte.

Come funziona il fieno greco

In più studi è stato dimostrato che il fieno greco riduce la glicemia e il colesterolo. Il seme in polvere, disponibile in capsule, è ricco di fibre solubili che rallentano l’assorbimento degli zuccheri nello stomaco, mentre la presenza dell’amminoacido 4-idrossiisoleucina può aiutare a stimolare la produzione di insulina.

I semi di fieno greco sono anche una buona fonte di vitamine, minerali e antiossidanti, contribuendo a proteggere le cellule del corpo dai danni causati dai radicali liberi.

Come usare il fieno greco

Foglie e semi di fieno greco possono essere utilizzati per aggiungere un sapore leggermente dolce e ricco di noci ai piatti salati.

Il fieno greco può anche essere assunto come capsule, compresse o come tè. (Alcune persone immergono i semi durante la notte per produrre acqua di fieno greco da consumare al mattino).

Come per tutti i prodotti, seguire le istruzioni sull’etichetta o prendere come prescritto professionalmente. Diarrea lieve, gas o gonfiore possono verificarsi durante i primi giorni di utilizzo, ma questi effetti collaterali di solito passano rapidamente.