Home News Befana in tavola: cosa mangeranno gli italiani da Nord a Sud?

Befana in tavola: cosa mangeranno gli italiani da Nord a Sud?

CONDIVIDI

Il 6 gennaio si festeggia l’arrivo della Befana che porta con se anche tante tradizioni culinarie in tutta la penisola. Vediamo cosa ci sarà sulle tavole degli italiani.

befana

L’arrivo della Befana che tutte le feste porta via, si festeggia soltanto in Italia.

L’origine della festa che celebra l’arrivo della Befana

La Befana o meglio, l’Epifania, è una festa di origine pagana. Si celebrava, infatti, l’arrivo del nuovo anno con tanti riti propiziatori.

La religione Cattolica l’ha inquadrata con l’arrivo dei Re Magi nella Grotta di Bettlemme. Secondo i riti pagani le usanze volevano che si bruciassero pezzi di legno oppure che si mangiasse con i propri animali. Probabilmente, la figura della Befana coincide con quella di Diana che, per i romani, tra la fine dell’anno ed il 6 gennaio, volava sulle coltivazioni per farle diventare fertili. In più, omaggiava i più piccini con della frutta o piccoli dolcini del passato.

Il cibo, dunque, è sempre grande protagonista.

Cosa si mangia in Italia?

A Cuneo sulle tavole, il sei gennaio, compare la fugassa d’la Befana, un dolce che ricorda una focaccia. La particolarità è che, nel suo impasto, vengono nascoste una fava bianca ed una nera e chi le trova paga pegno. Offre da bere chi trova la fava nera: chi trova quella bianca paga la fugassa.

In Veneto si prepara una pizza di polenta che si chiama pinsa. Gli ingredienti che la compongono sono farina di mais e frutta secca. In Lombardia vengono serviti i cammelli di pasta sfoglia spolverati di zucchero, mentre in Liguria è la volta degli anicini.

In Toscana si possono gustare i cavallucci di Siena ovvero dei biscotti morbidi preparati con zucchero, miele e canditi a cui si aggiungono anice e noci. Tra Lucca e Viareggio, invece, i biscotti si chiamano i befanini e sono a base di agrumi, decorati con zuccherini colorati. Nelle Marche a tavola troveremo le pecorelle realizzate in pasta sfoglia e ripiene di frutta secca e marmellata ma anche noci e fichi secchi.

In Abruzzo la Befana porta dei biscotti chiamati pepatelli che ricordano i cantucci. Tra gli ingredienti: miele, farina, cacao, mandorle ma anche pepe. Scivolando verso Sud, in Campania si prepara la prima pastiera dell’anno ma anche gli struffoli che caratterizzano tutte le feste di Natale. In Puglia sono tipici: i purcidduzzi salentini e le cartellate baresi. Entrambi sono realizzati con farina, olio e vino bianco secco e poi fritti con i fichi.

Buona Epifania (a tavola) a tutti!