Home News Bebe Vio multata dai carabinieri: violazione delle norme anti-covid

Bebe Vio multata dai carabinieri: violazione delle norme anti-covid

CONDIVIDI

La campionessa paralimpica era rientrata a Mogliano Veneto per festeggiare il compleanno del papà.

bebe vio multa

Sembra che si sia trattenuta in un bistrot della zona, in compagnia di alcuni amici, oltre l’orario di chiusura.

Multa a Bebe Vio: cosa è accaduto?

Una violazione delle norme anti-covid costata cara alla campionessa di scherma, Bebe Vio.

L’episodio, come riferisce anche Today, risalirebbe allo scorso fine settimana, quando la giovane schermitrice è rientrata a Mogliano Veneto, suo paese natale, per festeggiare il compleanno dell’amato papà, Ruggero.

Dopo i festeggiamenti in casa, Bebe Vio si sarebbe trattenuta con alcuni amici, per bere un bicchiere in compagnia, presso il ristorante Assaggi&Beccofino, in pieno centro a Mogliano.

La campionessa si sarebbe trattenuta nel locale con gli amici ben oltre l’orario di chiusura, che l’ultimo Dpcm fissa alle ore 18.

Al momento dei controlli, infatti, erano passate le 20. A Bebe Vio ed ai suoi amici sarebbe stata quindi elevata una sanzione per violazione delle norme anti-covid.

Segnalazione ai Carabinieri

I carabinieri sarebbero arrivati nel locale dopo una segnalazione arrivata da alcune persone residenti in zona, che hanno denunciato l’apertura del locale ben oltre l’orario di chiusura.

Alla campionessa ed agli amici è stata elevata una multa di 400 euro ciascuno ed il locale è stato segnalato alla Prefettura di Treviso.

Bebe Vio è ripartita qualche ora dopo l’accaduto, per fare rientro a Milano, e poi a Bologna.

La campionessa paralimpica, alla fine del 2008, venne colpita da una meningite fulminante che le provocò un’estesa infezione, con annessa necrosi agli avambracci e alle gambe.

Si rese quindi necessaria l’amputazione di braccia e gambe, per salvare la vita alla ragazza, che della sua disabilità ha fatto un vessillo di orgoglio.