Home News La BCE potenzia il programma QE di € 600 miliardi ed estende...

La BCE potenzia il programma QE di € 600 miliardi ed estende gli acquisti a giugno 2021

CONDIVIDI

BCE: esteso il programma QE di 600 miliardi di euro

La Banca centrale europea ha deciso di estendere il suo QE (il Programma di acquisti legato all’emergenza coronavirus), in scadenza a fine anno, fino a giugno 2021.

La Banca centrale europea ha potenziato il suo programma di acquisto di obbligazioni di coronavirus di oltre 600 miliardi di euro del previsto giovedì, emettendo al contempo una crescita al ribasso e previsioni di inflazione per l’economia rovinata della regione.

La BCE ha dichiarato che il suo programma di acquisto di emergenza pandemica aumenterà a 1,35 trilioni di euro e si estenderà da circa sei mesi a giugno del 2021.

I proventi del programma saranno anche reinvestiti fino almeno alla fine del 2022, ha dichiarato la BCE, consentendo alla banca di acquistare più debito da paesi periferici dell’Eurozona come l’Italia e la Spagna.

La Banca ha lasciato invariati i suoi tre tassi ufficiali, inclusa la commissione del -0,5% applicata ai contanti detenuti durante la notte all’interno dell’Eurosistema.

“Il Consiglio direttivo continua a essere pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, a seconda dei casi, per garantire che l’inflazione si muova verso il suo obiettivo in modo sostenuto, in linea con il suo impegno per la simmetria”,

ha dichiarato la BCE in un comunicato.

I futures azionari statunitensi hanno subito una flessione dopo l’annuncio della BCE, che ha annunciato che l’inflazione per il 2020 dovrebbe essere in media dello 0,3%, in netto calo rispetto alle previsioni di marzo dell’1,1% e ben al di sotto dell’obiettivo

“stabilità dei prezzi”

vicino al 2% ma che si prefigge. L’inflazione del 2021 era prevista all’1,3%.

L’Euro è balzato al massimo pluriennale di 1,1240 contro il dollaro USA, mentre i titoli europei hanno ridotto i primi cali di scambi in territorio positivo poco dopo la decisione.

“Anche se non è una sorpresa vedere i tassi di interesse non toccati, ci aspettavamo meno di un aumento del programma di acquisto di obbligazioni pandemiche, dato che le economie in tutta Europa stanno iniziando a riaprire e il peggio della crisi sembra essere nello specchio retrovisore”.

ha dichiarato Hinesh Patel, gestore del portafoglio presso Quilter Investors.