Home News Bari, allarme alga tossica in alta concentrazione al lido Trullo

Bari, allarme alga tossica in alta concentrazione al lido Trullo

CONDIVIDI

A Bari è stato lanciato l’allarme per l’alta concentrazione dell’alga tossica nella zona del lido Trullo. L’esposizione potrebbe portare a conseguenze.

alga tossica lido Trullo

È allarme alga tossica al lido Trullo a Bari. La sua concentrazione è alta e potrebbe portare a dei sintomi pesanti per l’uomo. A dare la notizia è il comune stesso della città pugliese, grazie alla segnalazione dell’Arpa Puglia che afferma che la Ostreopsis ovata è oltre i limiti indicati per essere innocua. I sintomi potrebbero derivare dall’esposizione all’aerosol marino e sono: febbre, difficoltà respiratoria, cefalea, faringite, tosse, dermatite, raffreddore, lacrimazione, nausea e vomito

L’allerta lanciata

A Bari torna l’allerta per l’alga tossica al lido Trullo a Bari. Il comune barese segnala come sia pericolosa la concentrazione rilevata, troppo elevata per essere innocua per l’uomo. L’Arpa Puglia ha avvisato il comune che ha emesso una nota:

“Nell’ambito delle attività di gestione del rischio associato alle fioriture di ostreopsis ovata. Arpa Puglia ha comunicato che nel campione di acqua prelevato in data 9 luglio, in località Lido Trullo, è stata rilevata una concentrazione elevata di ostreopsis ovata oltre i limiti indicati dalle specifiche Nuove linee guida del Ministero della Salute”.

Un evento che si ripete

Non è la prima volta questo accade lungo il lido barese. Lo scorso anno si erano registrati moti episodi lungo la costa adriatica. L’amministrazione comunale ha anche ricordato quali sono i sintomi più frequenti a seguito dell’inalazione attraverso l’aerosol marino o il contatto:

“febbre, faringite, tosse, difficoltà respiratoria, cefalea, raffreddore, lacrimazione, dermatite, nausea e vomito”.

Coloro che vanno protetti con maggior attenzione sono per lo più bambini e anziani. Questo vale soprattutto se queste persone sono affette da determinate patologie dell’apparato respiratorio, come gli asmatici. Per avere maggiori informazioni riguardo l’alga tossica, l’Osservatorio epidemiologico regionale ha messo a disposizione il numero verde 800 210 144, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.00.