Home Cronaca Bambino di 9 anni morto impiccato a Bari: l’ombra della sfida social...

Bambino di 9 anni morto impiccato a Bari: l’ombra della sfida social sul suo decesso

CONDIVIDI

Quando è stato trovato dai genitori, il piccolo aveva una corda stretta intorno al collo.

bambino morto sfida social

Nonostante gli immediati soccorsi, per il bambino, di appena 9 anni, non c’è stato nulla da fare. Sul suo decesso indagano ora due Procure.

Bambino di 9 anni morto impiccato

Una tragedia ancora tutta da chiarire quella che nel pomeriggio di lunedì ha colpito il quartiere San Girolamo di Bari, dove un bambino di appena 9 anni è stato trovato morto impiccato nella sua cameretta.

A scoprire il corpo senza vita del piccolo sono stati i suoi genitori, che immediatamente hanno lanciato l’allarme.

Il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso del bambino.

Quando è stato trovato, il piccolo aveva una corda stretta intorno al collo. L’ipotesi su cui sembrano propendere gli inquirenti è quella del suicidio.

Sulla sua morte al momento stanno indagando due Procure.

L’ombra della sfida social

La morte del bambino di 9 anni arriva a pochissime ore di distanza dall’altra tragedia che ha scosso il nostro Paese: quella della piccola Antonella Sicomero, la bimba di appena 10 anni, morta presumibilmente per prendere parte ad una sfida social.

Il pm di Bari ha già disposto il sequestro dei dispositivi elettronici del bambino, pc, tablet e cellulare.

Quello che gli inquirenti temono è che il piccolo possa aver preso parte, come la sua coetanea palermitana, ad una sfida social, che gli è costata la vita.

Come riferisce anche Il Gazzettino, gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le sue ultime ore di vita, per capire cosa abbia fatto o con chi possa essere stato in contatto.

“Al momento non abbiamo elementi che colleghino questo episodio a giochi online, ma sicuramente c’è un problema con questi giochi che stanno circolando, da tempo ormai”

ha dichiarato il procuratore minorile di Bari Ferruccio De Salvatore.