Home News “La mia mamma non mi vuole più” Bambino di otto anni vaga...

“La mia mamma non mi vuole più” Bambino di otto anni vaga per strada solo. La madre: “Per lui non c’è posto”

CONDIVIDI

Una storia che ha sconvolto tutti quella del bambino di otto anni trovato mentre vagava da solo per Carmagnola alla ricerca dei suoi parenti

"La mia mamma non mi vuole più" Bambino di otto anni vaga per strada solo. La madre: "Per lui non c'è posto"

Cosa fare quando si incontra per la strada un bambino di otto anni che vaga solo, perché la mamma non vuole più? Ecco la straziante vicenda

Bimbo da solo in strada

Ci troviamo a Carmagnola, a pochi passi da Torino, quando alcuni passanti hanno trovato un bambino di otto anni che vagava da solo per la strada con indosso solo un maglioncino.

Le persone che l’hanno incontrato, prese dal panico, si sono subito avvicinate a lui per chiedere dove stesse andando tutto solo e la sua risposta ha lasciato tutti senza parole:

“La mia mamma non mi vuole più, sto cercando i miei parenti”

Così il piccolo Andrea ha detto con i suoi occhi sgranati in mezzo al freddo di Carmagnola, senza capire cosa stesse realmente succedendo. Un fatto molto grave  notificato alle Forze dell’Ordine che sono intervenute prontamente, notando che il piccolo non possiede alcun documento se non un documento di nascita (a Caserta).

Dopo alcune ricerche, gli stessi sono riusciti a rintracciare la madre – una donna bosniaca di 38 anni che vive nel campo rom sito a Chieri – 25 chilometri dal luogo del ritrovamento – in una roulotte, con il suo compagno.

Le parole della mamma

La donna non è sembrata preoccupata per il suo bambino di otto anni, evidenziando che da tempo vive con i nonni e quindi non sotto la sua responsabilità. La donna non ha spazio per il piccolo Andrea e ha cambiato vita, per questo motivo ha rinunciato a lui già da tempo.

Il padre biologico si trova a Caserta ma – per ora – non è possibile rintracciarlo. Una vicenda accaduta in dicembre ma solo ora il Sindaco di Carmagnola ha dato l’autorizzazione nella divulgazione della notizia.

La donna è stata denunciata per abbandono di minori, mentre il bambino è stato affidato al Tribunale dei Minori che l’ha portato in una comunità al fine che venisse accudito per il meglio. Le condizioni odierne del bambino sono molto buone, tanto da essere amato e coccolato come ogni bambino dovrebbe essere.