Home Cronaca Bambino di 11 anni annega nel Brenta: la madre tenta il suicidio...

Bambino di 11 anni annega nel Brenta: la madre tenta il suicidio dopo la tragedia

CONDIVIDI

Dramma nell’Alta Padovana: un bambino di 11 anni è annegato nel fiume Brenta e la mamma ha tentato il suicidio dal dolore.

Bambino di 11 anni annega nel Brenta: la madre tenta il suicidio dopo la tragedia

È accaduto nella serata di ieri pomeriggio, dove un bambino di 11 anni è affogato nel Brenta mentre giocava con gli amici a pallone.

La terribile morte di Aizza

È accaduto ieri sera nell’Alta Padovana dove un bambino di soli 11 anni – Aizza – è morto dopo essere scivolato all’interno del fiume Brenta. Secondo una ricostruzione, stava giocando con i suoi amici a pallone quando la palla è finita in acqua.

Aizza voleva recuperarla ma è caduto in acqua ed è stato trascinato via dalla corrente. Nessuno ha potuto fare nulla per aiutarlo. È scattato immediatamente l’allarme e sono intervenuti i Vigili del Fuoco nonché i Carabinieri: secondo la ricostruzione dei giornali locali il piccolo sarebbe stato avvistato e tirato fuori dall’acqua ma in condizioni disperate.

Nonostante i tanti tentativi di rianimazione, il piccolo è morto per annegamento.

La madre di Aizza tenta il suicidio

Ma alla tragedia della morte di un bambino che voleva solo giocare a pallone con gli amici, si aggiunge un altro dramma. La mamma di Aizza – 52 anni originaria del Marocco – una volta appresa la notizia ha tentato il suicidio gettandosi dentro le acque gelide di un torrente che si trova a pochi passi da dove abitava con il suo bambino.

Parenti e vicini di casa sono subito accorsi in suo aiuto e l’hanno salvata. Ora si trova all’Ospedale di Cittadella ed è sotto choc. Ulteriori informazioni nelle prossime ore.