Home Spettacolo ‘Il c*lo tutto scoperto’ Paolo Bonolis nella bufera ad Avanti un altro!...

‘Il c*lo tutto scoperto’ Paolo Bonolis nella bufera ad Avanti un altro! La foto che indigna il web

CONDIVIDI

Bufera social per Avanti un altro: lo show condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti è stato fortemente criticato da alcuni utenti social

Paolo Bonolis
Paolo Bonolis

Avanti un altro non è certamente il tipico quiz serale a cui siamo tutti abituati a pensare. Lo Show targato Paolo Bonolis e Luca Laurenti si trasforma spesso, più che nel classico gioco a quiz,in un vero e proprio spettacolo varietà dove non mancano momenti mai momenti esilaranti, comicità e gag studiate appositamente dai conduttori per far sorridere e divertire il pubblico in studio e da casa.

Avanti un Altro campione di ascolti

E sembra essere proprio questo format, che si allontana dall’aria di seriosa austerità che circonda i quiz classici e strizza l’occhio alla comicità ed al divertimento, il vero e proprio punto di forza del programma di Bonolis e Laurenti, che è stato infatti premiato con un aumento di ascolti sin dalla prima puntata, andata in onda il 6 Gennaio 2020

Aspre critiche al programma TV Avanti un altro

Tuttavia,come spesso accade, oltre ai complimenti ed all’acclamazione del pubblico da casa,per il quiz show di Canale 5 non sono mancate aspre critiche.

Già qualche giorno fa,infatti, Laurenti era stato criticato per aver penalizzato una concorrente durante la fase finale del gioco.
Ed ancora,l’altro ieri, Bonolis era stato redarguito da alcuni utenti per aver strattonato, se pure in modo scherzoso, una signora che faceva parte del pubblico presente nello studio 1 degli Elios.

Ma l’ultima critica, forse la più aspra, è arrivata da un’utente social e riguarda Sara Croce, la nuova Bonas che ha sostituito Laura Cremaschi.

Secondo l’utente del network, infatti, la produzione manderebbe in onda la bonas in abiti estremamente succinti,praticamente semi vestita. Un abbigliamento quindi non adatto ne consono per un programma destinato ad un pubblico che comprende anche minorenni e bambini.