Home Cronaca Attentato a Strasburgo, il killer ucciso dalla polizia in un blitz

Attentato a Strasburgo, il killer ucciso dalla polizia in un blitz

CONDIVIDI

Attentato a Strasburgo, Cherif Cekatt è stato ucciso. Ricercato dalla polizia dopo 48 ore di fuga,  il killer del mercatini di Natale 

Si è conclusa dopo 48 ore. l’estenuante caccia  all’uomo che ha visto le forze di polizia francese braccare ed infine uccidere l’autore della strage di Strasburgo. Cherif Cekatt.

Dopo un primo blitz nel quartiere Neudorf, nel pomeriggio intorno alle 16 :00 la polizia aveva arrestato un uomo considerato vicino a killer, solo in serata le forze speciali, in un secondo blitz erano riuscite ad accerchiare il killer nel quartiere Meinau.  L’attentatore stando al rapporto della polizia aveva con se una pistola e un coltello, ed avrebbe aperto per primo il fuoco contro gli agenti, i quali hanno poi risposto ai colpi,  uccidendolo.

La testimonianza del tassista graziato dal Cherif

Cherif Cekatt aveva aperto il fuoco nei dintorni di Place Kleber lasciando 3 vittime e numerosi feriti dietro di se. Subito dopo è riuscito a far perdere le sue tracce fuggendo in taxi.

Il Quotidiano Le Parisien, ha riportato la testimonianza proprio del tassista che guidava la vettura in cui è fuggito Chekatt. Il conducente ha riferito che il killer avrebbe detto di aver compiuto la strage come vendetta per i suoi fratelli morti in Siria. Il tassista ha raccontato poi, di essere stato graziato dall’attentatore solo dopo essersi professato musulmano praticante e rispettoso della preghiera.