Home Cronaca Asti, uccide il cane prima del trasloco: “Non sapevo dove metterlo”

Asti, uccide il cane prima del trasloco: “Non sapevo dove metterlo”

CONDIVIDI

Un altro cane è stato trovato in fin di vita ed affidato alla Protezione animale. Il padrone è stato fermato e denunciato.

uccide cane Asti

L’uomo aveva negato, almeno in un primo momento, di aver ucciso l’animale.

La vicenda del cane ucciso per un trasloco

Doveva trasferirsi in un nuovo appartamento, così aveva telefonato alla polizia municipale di Villanova d’Asti per chiedere di portare al canile i suoi due amici a quattrozampe.

Gli agenti gli hanno però spiegato che il canile avrebbe potuto prendere in carico soltanto gli animali randagi.

Insospettiti da quella telefonata, gli uomini della municipale il giorno seguente si sono presentati a casa sua. Hanno così scoperto un cane ormai morto e nascosto sotto una coperta.

L’altro, un rottweiler, in auto, ma in condizioni gravissime. Hanno quindi perquisito l’appartamento, scoprendo un flacone di tranquillante per cani completamente vuoto.

Il sospetto è che quindi il padrone abbia somministrato ai due animali una dose massiccia di tranquillanti.

Denunciato per uccisione e maltrattamento di animali

L’uomo, che in un primo momento aveva negato di aver ucciso il suo cane, riferendo di un sospetto avvelenamento da parte di qualcuno, ha poi ammesso l’atroce gesto che aveva appena compiuto.

“Non sapevo dove metterli”

ha provato a giustificarsi con gli agenti della municipale, giunti sul posto con i militari dell’Arma.

La carcassa del cane trovato ormai senza vita è stata trasferita all’istituto zooprofilattico per essere esaminata. L’altro animale è stato affidato all’Ente Nazionale protezione animali. Le sue condizioni stanno pian piano migliorando.

Il padrone dei cani è stato denunciato per uccisione e maltrattamento di animali.