Home News Assicurazioni Casalinghe INAIL 2020: soggetti obbligati e requisiti iscrizione

Assicurazioni Casalinghe INAIL 2020: soggetti obbligati e requisiti iscrizione

CONDIVIDI

Assicurazioni Casalinghe INAIL 2020: è obbligatoria? Quali sono i requisiti necessari?

Anche per l’anno 2020 è possibile stipulare le assicurazioni Casalinghe INAIL 2020: questa polizza assicurativa contro gli infortuni domestici assicura una copertura di donne o uomini, che svolgono gratuitamente attività di cura dell’ambiente e dei componenti della propria famiglia.

I requisiti necessari per sottoscrivere un’assicurazione casalinghe 2020 sono:

  • avere un’età compresa tra i 18 e a decorrere dal 1° gennaio 2019 i 67 anni compiuti,
  • non essere legati da vincoli di subordinazione,
  • svolgere il lavoro per la cura dei componenti della famiglia e della casa. Ricordiamo che il matrimonio, la parentela, la tutela, l’adozione, i vincoli affettivi e la coabitazione sono i criteri che definiscono il nucleo familiare,
  • prestare lavoro domestico in modo abituale ed esclusivo.

Ecco la guida su questa assicurazione.

Assicurazione Casalinghe 2020: cosa devi sapere?

Dal 1° gennaio 2019 è stata innalzata l’età per la tutela assicurativa da 65 anni a 67 anni e, per i gradi di inabilità accertata compresi tra il 6% e il 15%, è stata prevista la corresponsione della prestazione e il riconoscimento dell’assegno per l’assistenza personale continuativa ai titolari di rendita.

Inoltre, è stato abbassato il grado di inabilità permanente necessario per la costituzione della rendita dal 27% al 16%.

Chi è obbligato?

L’obbligo scatta per i seguenti soggetti:

  • i cittadini non italiani che hanno regolare permesso di soggiorno e non hanno alcuna occupazione;
  • gli studenti nonostante la loro dimora sia differnte;
  • pensionati sotto i 67 anni;
  • maggiorenni che lavorano in casa a tutela della propria famiglia;
  • i lavoratori in mobilità e i lavoratori in cassa integrazione guadagni;

i soggetti che svolgono un’attività lavorativa che non copre l’intero anno. La polizza assicurativa, in questo caso, deve ricoprire solo i periodi in cui non è svolta attività lavorativa.