Home News Aeroporto Fiumicino, in arrivo riconoscimento biometrico: novità assoluta

Aeroporto Fiumicino, in arrivo riconoscimento biometrico: novità assoluta

CONDIVIDI

In arrivo all’aeroporto di Fiumicino una novità che renderà i check-in più veloci e sicuri, ecco cos’è il riconoscimento biometrico

Riconoscimento biometrico Fiumicino
Il sistema di riconoscimento biometrico in sperimentazione a Fiumicino

Sperimentazione ed innovazione all’insegna della maggior sicurezza e comfort per i pazienti. E’ il principio a cui si ispira il nuovo metodo identificativo in arrivo nell’aeroporto di Fiumicino, il riconoscimento biometrico.

Tempi di cambiamenti in Europa per i turisti

L’Europa è ultimamente teatro di progetti di innovazioni anche a livello di politiche e innovazioni tecniche per il turismo.
A volte queste novità risultano andare nella direzione della facilitazione dei viaggi, metre in altri complicano la vita dei turisti e dei viaggiatori in gerere.

E’ quanto prevederebbero ad esempio le norme per gli ingressi nel Regno Unito proposte insieme alla Brexit che imporrebbe al viaggiatore di esibire più documenti di ora.

Nella direzione inversa pare invece andare la sperimentazione partita all’aeroporto di Fiumicino grazie anche al contributo di Enac e Polizia di Stato: sveltire le procedure con meno documenti da esibire ed un sistema innovativo di riconoscimento.

La sperimentazione italiana sul riconoscimento biometrico

Non a caso in un Paese come l’Italia con un alto tasso di turismo si è deciso di far partire una sperimentazione che dovrebbe rivoluzionare i sistemi di sicurezza e comfort per i passeggeri dei voli aerei.

Fiumicino sarà infatti il primo aeroporto italiano ad utilizzare il riconoscimento biometrico che attraverso l’analisi del volto renderà più veloci e sicuri i check-in dei passeggeri.

La sperimentazione durerà inizialmente 6 mesi, riguarderà solo i voli verso Amsterdam e si potrà scegliere volontariamente di sottoporsi alla procedura di identificazione.

Ma come funzionerà il procedimento?

Il volto del passeggero verrà analizzato da un totem scanner che poi assocerà i dati biometrici raccolti con quelli tratti dai documenti e il tutto verrà confrontato attraverso telecamere con un’attenzione alla privacy – come riporta Romatoday.

Non sarà dunque più necessario mostrare documenti ma nessun dato verrò trattenuto in memoria. I dati biometrici saranno confrontati sul momento e si potrà passare da apposite e più veloci corsie.

Ugo De Carolis, A.D di ADR ha dichiarato :

“Abbiamo recentemente ricevuto un ulteriore riconoscimento che ha premiato la qualità di Fiumicino, che si è posizionato al primo posto in Europa nel gradimento dei viaggiatori”