Home Lifestyle Hai scaricato una di queste app? Ti hanno rubato i dati personali

Hai scaricato una di queste app? Ti hanno rubato i dati personali

Se hai mai installato una di queste app per smartphone, allora ti hanno rubato i dati personali, comprese le tue password.

Abbiamo scoperto il nome di alcune delle app per smartphone compromettenti, che se hai installato hai fatto davvero male.

app password

Queste app, infatti, potrebbero essere riuscite a recuperare in qualche modo le tue password.

Le tue password non sono al sicuro

Poche ore fa, Google rivelato l’elenco delle app inserite in “black list”, perché non garantirebbero agli utenti il trattamento anonimo dei dati personali.

Si tratta di 9 app considerate utili dai consumatori che sono in possesso di dispositivi Android, ma che purtroppo sarebbero in grado di sottrarre le credenziali per accedere a Facebook.

Queste app erano distribuite liberamente sul Play Store e venivano spesso scaricate dagli utenti.

A un certo punto, però, il colosso dei motori di ricerca si è trovato costretto a eliminarle dall’elenco delle app disponibili.

Ecco quali sono le app fraudolente

La prima è Processing Photo, usata dagli utenti come software di photo editing.

Ecco quali sono le altre:

App Lock Keep;

Rubbish Cleaner;

Horoscope Daily;

Horoscope Pi;

App Lock Manager;

Lockit Master;

Inwell Fitness;

PIP Photo.

Chiunque fosse in possesso di una di queste app, non sarebbe a questo punto al sicuro.

Come rimediare alla perdita delle password

I consumatori che hanno scaricato una delle 9 app in elenco devono quanto prima eliminarla.

Poi, devono intervenire modificando le password più importanti di cui sono in possesso. La prima da cambiare è sicuramente quella di Facebook.

Bisogna procedere modificando la password e disconnettendo tutti i dispositivi attualmente collegati.

La procedura non è per nulla macchinosa, anzi piuttosto semplice, e garantirà a tutti gli utenti di poter dormire sogni tranquilli, perlomeno per via di Facebook.

Non è chiaro, infatti, se queste app avessero la capacità di sottrarre anche ulteriori password.