Home News Sanità, animali domestici e padroni nella stessa tomba: “Norma di grande sensibilità”

Sanità, animali domestici e padroni nella stessa tomba: “Norma di grande sensibilità”

CONDIVIDI

Chi non vorrebbe avere vicino i propri animali domestico anche nella tomba? Adesso sembra essere possibile – ecco tutti i dettagli.

Sanità, animali domestici e padroni nella stessa tomba: "Norma di grande sensibilità"
Scena del film “Hachiko”

Una grande novità per chi ama gli animali e vorrebbe stare con loro per sempre, anche quando entrambi non sono più in questo mondo. La commissione Sanità ha disposto ed approvato l’emendamento di Forza Italia, con voto a favore del M5S.

Animali da compagnia nella tomba

Inutile negarlo, cani gatti e animali domestici fanno parte della via di ognuno diventando dei veri e propri membri della famiglia. A seguito della grande novità in merito alla pet-therapy prevista in ospedale per la cura di bambini o soggetti affetti di patologie particolari – oggi è anche possibile portare le ceneri degli amici a quattro zampe tra i ricordi nella propria tomba.

Questo lo si deve ad un emendamento di Forza Italia, approvato durante la serata di mercoledì dalla commissione della Regione Lombardia.

I dettagli dell’emendamento

Un annuncio che ha riscosso numerosi successi quello dato dal capogruppo di Forza Italia – Gianluca Comazzi – evidenziando che i proprietari potranno disporre la volontà deponendo le ceneri degli amici a quattro zampe vicino alle proprie spoglie (decisione che può prendere anche un familiare).

L’approvazione definitiva è prevista per il 19 febbraio, ma sembra già essere un grande passo avanti in termini di civiltà. Il M5S è uno dei partiti che ha votato a favore, in memoria della stessa proposta presentata nel 2018 e oggi quasi confermata.

Molti anziani hanno come unico amico il proprio cane o gatto, così come tutti – durante la propria vita – condividono ogni istante con gli amici a quattro zampe che danno amore e tante soddisfazioni.