Home Cronaca Ancona, bimbo di 8 mesi positivo al Covid: ricoverato in gravi condizioni

Ancona, bimbo di 8 mesi positivo al Covid: ricoverato in gravi condizioni

CONDIVIDI

I genitori del piccolo hanno riferito che presentava febbre e difficoltà respiratorie, per lui si è reso necessario il ricovero ad Ancona.

Bimbo ricoverato Covid

A quanto emerge il contagio del piccolo sarebbe avvenuto tramite la nonna. Intanto la curva dei contagi da Covid-19 è in crescita in Abruzzo

Bimbo di 8 mesi ricoverato: positivo al Covid-19

La famiglia del piccolo è originaria di Martinsicuro nella provincia di Teramo e la loro quotidianità è stata sconvolta la scorsa settimana.
Verso la fine della settimana infatti il bimbo di soli 8 mesi ha iniziato ad accusare una sintomatologia compatibile con l’infezione da coronavirus: febbre alta e problemi respiratori.

Come riporta anche Fanpage la coppia di genitori ha dunque contattato il pediatra del bimbo preoccupati che la situazione non migliorasse.
Il medico ha visitato il piccolo in ospedale ad Ascoli Piceno dove stava effettuando il turno lavorativo e si è subito accorto che qualcosa non andava.

Da quel momento si sono attivate tutte le procedure sanitarie per il controllo della sospettata infezione: il bimbo è stato trasferito al Salesi nel Covid Hospital pediatrico.

Il piccolo è stato subito sottoposto al tampone, risultato positivo. Ricostruendo la catena di contagi l’ipotesi è che a contagiare il bimbo sia stata la nonna.

Curva dei contagi in crescita: situazione nella regione Abruzzo

Il caso del piccolo di Teramo non è purtroppo un caso isolato: in Abruzzo i numeri confermano la risalita dei contagi.

All’Aquila nel Covid Hospital è stata ricoverata in gravi condizioni una cinquantenne rumena mentre altre 27 persone risultano positive a Pettorano sul Gizio.

Una classe intera a Vasto è stata messa in quarantena dopo il positivo di una studentessa del liceo locale di Scienze Umane.
Gli ultimi casi riguardano un 73enne di Fossacesia ed un 86enne di Pescara.

I numeri a livello nazionale riportano anche l’aumento delle vittime salito a 480.