Home Cronaca Ancona, bimba di due anni in coma: investita da ubriaco senza patente

Ancona, bimba di due anni in coma: investita da ubriaco senza patente

CONDIVIDI

E’ in coma la bimba di due anni investita ad Ancona sul passeggino: alla guida un 44enne pakistano ubriaco e senza patente.

Ambulanza
Ambulanza

E’ risultato di ben 1,5 g/l il tasso alcolemico dell’uomo che ad Ancona ha travolto un passeggino dove si trovava una bimba di soli 2 anni: la piccola ora è in coma.

Terribile incidente ad Ancona: coinvolta una bimba

Una vicenda che non si vorrebbe mai raccontare perché coinvolge una piccola bimba di appena due anni, arriva dalla provincia di Ancona.

La dinamica secondo le prime ricostruzioni della Polstrada sarebbe semplice quanto terribile.
Un’auto che sfrecciava lungo le strade di Passo Ripe di Trecastelli, avrebbe investito una famigliola intenta a godersi una passeggiata.

A farne le spese la piccola di appena due anni che si trovava sul passeggino: l’auto l’ha colpita in pieno forse per una sbandata improvvisa dell’auto che poi ha terminato la sua corsa contro un muro.

Madre, padre e bambina si trovavano infatti a margine della strada sul lato destro rispetto alla vettura con a bordo 4 uomini.

Incredibilmente i genitori della bimba sono usciti illesi mentre la piccola versa attualmente in coma per le conseguenze dell’impatto con il marciapiede dove era stata sbalzata.

I primi accertamenti

Le indagini partite subito in seguito all’incidente, hanno fatto emergere che nell’auto si trovavano 4 uomini richiedenti asilo.

Nonostante tutti abbiano negato la responsabilità, uno di essi è stato riconosciuto essere materialmente alla guida.

Gli agenti hanno sottoposto l’uomo, un 44enne di origine pakistana, a valutazioni del suo stato psicofisico: aveva in corpo una quantità di alcol pari a 3 volte il consentito.

Il tasso alcolemico dell’uomo era infatti di 1.5 g/l e potrebbe per tale motivo aver perso il controllo dell’auto investendo la famiglia prima di schiantarsi contro un muro come riporta Tgcom24.

Non è tutto: l’uomo era anche sprovvisto di patente ed è stato arrestato con l’accusa di lesioni colpose aggravate.

Conseguenze anche per il proprietario dell’auto, un uomo di origini indiane che vive a Serra de’ Conti.