Home Salute & Benessere Amicizie: come approfondire e rivitalizzare la tua cerchia di amici

Amicizie: come approfondire e rivitalizzare la tua cerchia di amici

Potresti avere centinaia di “amicizie” su Facebook, ma quando si tratta di vita reale quanti sono i veri amici?

Gli studi dimostrano che la maggior parte di noi ha dai tre ai cinque amici genuini al centro del cerchio di amicizie, circondati da forse dieci amici stretti. Il cerchio si estende poi a coloro che sono apprezzate come persone ‘amiche’ ma non così vicine, con i conoscenti posti  sul perimetro esterno.

Alcuni di noi godono di un gran gruppo di amici, mentre altri preferiscono passare il tempo con uno o pochi amici intimi. Indipendentemente dal numero di amici che abbiamo, ciò che sembra più importante è che sentiamo un senso di appartenenza all’interno di una rete sociale.

La profondità delle nostre amicizie è più importante del numero di nomi che potremmo mettere su una lista d’inviti.

I buoni amici condividono momenti belli e brutti, e anche grandi avventure. Forniscono conforto, benessere e ricchezza alla nostra vita, ma quando si tratta della nostra salute e delle sfide della vita, l’amicizia ha vantaggi distinti.

Sempre le ricerche dimostrano che le amicizie forti favoriscono: un buon stato di salute, migliorano la longevità, proteggono la salute del cervello quando invecchiamo, combattono le malattie e la depressione e ne accelerano il recupero.

Inoltre gli studi hanno sottolineato come le persone con forti amicizie hanno maggiori probabilità di vivere più a lungo rispetto a quelle con meno amici. Il semplice fatto di sapere di avere amici è ciò che influenza la volontà di vivere e vedere il giorno successivo.

Al contrario, l’isolamento sociale è associato a un aumento del 50% del rischio di demenza e un aumento del rischio di morte prematura per tutte le cause che possono competere con i rischi del fumo, dell’obesità e dell’inattività fisica.

Tali studi suggeriscono persino che la perdita di connessioni sociali possa provocare sentimenti simili al dolore fisico.

Ma come rivitalizziamo e incrementiamo le amicizie?

Reciprocità

Il principio centrale di come essere un buon amico non è complesso. La maggior parte di noi conosce la regola d’oro, un’etica di reciprocità che si trova nella maggior parte delle religioni e culture, “tratta gli altri come vorresti che gli altri trattassero te”.

Tempo e nutrimento

Quando la vita è piena di impegni, può essere difficile trovare il tempo per mantenere le amicizie a cui teniamo, ma senza tempo e nutrimento, le amicizie svaniscono. Con che frequenza inizi il contatto? Sforzati di entrare in contatto con gli amici in modi semplici che non ti esauriscano o richiedano troppo tempo.

Allargandoti troppo e corri il rischio di avere una cerchia di amici ampia e superficiale. Concentrati su uno o due e rimarrai indifferente se un amico si allontana o la relazione si guasta. Condividi un semplice pasto, un caffè, una passeggiata, una telefonata o un messaggio chiedendo come stanno, tutto ciò che ti aiuta a rimanere in contatto. Fagli sapere che sono importanti.

Ascoltare e ricordare

Gli amici sono quelle rare persone che chiedono come stiamo e poi aspettano di sentire la risposta. Quanto sei bravo a chiedere agli amici la loro vita e ad ascoltarli davvero? Li tieni a mente e ti ricordi di dare seguito agli eventi di cui ti hanno parlato l’ultima volta che ti sei incontrato? Le buone amicizie richiedono uno scambio uniforme quando si tratta di parlare di sé e di essere un buon ascoltatore.

Accettazione e perdono

L’amicizia è quando le persone sanno tutto di te ma ti piacciono e ti accettano comunque. Nessuno dei nostri amici è perfetto e nemmeno noi lo siamo. Le buone amicizie si costruiscono sull’accettazione, e persino sull’apprezzamento, delle reciproche imperfezioni.

Valorizza te stesso

Ci vuole coraggio per valorizzare noi stessi nelle nostre amicizie e sapere che meritiamo amici leali, solidali e incoraggianti. Per quanto possa essere difficile, ci sono momenti in cui dobbiamo separare i “falsi amici” dai veri amici. Sii onesto con te stesso quando rifletti su un’amicizia.

Lealtà e cura

Un vero amico è colui che entra quando il resto del mondo se ne va. Spesso scopriamo chi sono i nostri veri amici quando viviamo momenti stressanti o brutti nella vita.

Autostima

Cerca di non prendere le cose sul personale e fai attenzione  all’ipersensibilità. A volte gli amici sono davvero occupati o distratti e non si tratta solo di te. Non è raro che quelli di noi con una bassa autostima a volte si chiedano perché qualcuno vorrebbe essere nostro amico, ma è importante tenerlo in prospettiva. Trova dei modi per abbassare il volume della tua critica interiore e ridurre l’ossessione per te stesso.