Home Spettacolo Amici Speciali, Irama vince la prima edizione del talent show

Amici Speciali, Irama vince la prima edizione del talent show

CONDIVIDI

Il cantante Irama ha vinto la prima edizione del talent show “Amici Speciali”, recitando un monologo virtuoso e incalzante che ha colpito l’attenzione del pubblico.

Irama, vincitore di “Amici Speciali”

Si è conclusa ieri sera la prima edizione di Amici Speciali con TIM insieme per l’Italia, che ha visto la proclamazione di Irama come vincitore assoluto del talent show condotto da Maria De Filippi. Il monologo recitato dal cantante è divenuto l’emblema della serata.

A colpire il pubblico di Canale 5 è stato il suo monologo su George Floyd, l’afroamericano morto per asfissia per mano di un agente di polizia americano. Un momento molto toccante della serata finale del talent show firmato De Filippi.

Con un monologo che ha sbalordito tutti, il ventiquattrenne di Monza ha tirato fuori tutto la propria indignazione per la morte di George Floyd. Una voce fuori dal coro, che ha avuto il coraggio di stigmatizzare il sopruso subito dall’afroamericano.

Amici Speciali, il toccante monologo di Irama su George Floyd

Per la finalissima di Amici Speciali Irama ha preparato un sorprendente soliloquio, nel quale era racchiusa la perfezione di una profonda riflessione morale. Nessun altra performance della serata ha avuto la stessa forza dirompente:

“Perché rubi il respiro a un altro uomo? Non basta respirare per essere uomini. Io non sono come te, io non sono un vigliacco. Io non gli schiaccio la testa sull’asfalto come fosse, come dite, un negro. Mentre lui ha usato il suo ultimo respiro per dire ‘Mamma’. Io non sono un nero come lui, ma respiro come lui e adesso piango come lui, adesso sono come lui”

L’orazione di Irama ha fatto il giro del web, spinto anche dalle condivisioni di celebri personaggi televisivi e artisti. Ha colpito anche la platea dello studio di Canale 5, che gli ha regalato una lunga e meritata standing ovation.

Una performance che è piaciuta molto, un monologo molto riflessivo che ha centrato l’obiettivo di esprimere grande indignazione e riprovazione. Il vincitore di Amici Speciali ha sensibilizzato tutti con le sue parole pregne di pathos e drammaticità.