Home Salute & Benessere Alluce valgo, ecco come trattarlo senza ricorrere alla chirurgia

Alluce valgo, ecco come trattarlo senza ricorrere alla chirurgia

CONDIVIDI

L’alluce valgo peggiore col tempo, quindi intervenire precocemente è la soluzione migliore. Questi trattamenti non chirurgici sono un ottimo punto di partenza.

Ci sono alcuni problemi di salute che non ti aspetti di sperimentare e l’alluce valgo è uno di questi, che può verificarsi a a qualsiasi età.

L’alluce valgo è una deformità del piede. “Si tratta di uno squilibrio biomeccanico del piede, in cui il primo osso metatarso si sta sposta dall’allineamento“, afferma il podologo Miguel Cunha, fondatore di Gotham Footcare a New York.

Le ossa metatarsali sono le lunghe ossa dei piedi e il primo metatarso è quello situato dietro l’alluce.

Quanto è comune l’alluce valgo?

Sebbene il rischio di sviluppare l’alluce valgo aumenti con l’età, la ricerca stima che quasi una persona su quattro tra i 18 e i 65 anni ha questa deformità.

Per gli over 65, più di una persona su tre li ha. In parte, è dovuto alla genetica, ma è più probabile che, per le donne, emergano con l’uso intensivo dei tacchi. “Queste scarpe spingono l’alluce verso l’esterno del piede, creando uno squilibrio che fa spostare l’osso metatarso verso l’interno“, afferma la dott.ssa Cunha.

Come faccio a sapere se ho un alluce valgo?

Se confronti i tuoi piedi con quelli di qualcun altro in spiaggia o in piscina, vedrai una protuberanza pronunciata all’interno, sull’articolazione dell’alluce.

I sintomi includono dolore, arrossamento e infiammazione, una callosità sulla protuberanza (da sfregamento contro la scarpa) o rigidità nell’articolazione.

Intervenire presto è fondamentale, in base alla forma che assume il piede e al dolore che si prova.

Una volta che l’osso si sposta dall’allineamento, non c’è nulla che tu possa fare per spostarlo indietro, rispetto alla chirurgia.

Le seguenti correzioni possono ridurre al minimo il tuo disagio, trattare qualsiasi infiammazione intorno all’articolazione e lenire l’irritazione del nervo e dei tessuti molli.

  • Evitare i tacchi che esasperano l’alluce valgo a lungo termine;
  • Sii intelligente quando acquisti scarpe. Prova le scarpe a fine della serata, quando i tuoi piedi sono più gonfi, al fine di capire se le calzature siano comode o meno e se possano conferire sollievo;
  • Considera il supporto dell’arco. Se hai i piedi piatti, sei più incline all’alluce valgo. Le scarpe che offrono specificamente supporto per arco possono aiutare o, in alternativa, consulta un podologo per avere un’ortesi personalizzata;
  • Ci sono dei supporti che puoi trovare in farmacia o su Amazon, che danno sollievo e sostegno, ma non eliminano il problema. “Possono correggere l’alluce valgo, ma non lo curano. Si tratta di un sollievo temporaneo“, afferma la dott.ssa Cunha. Queste stecche possono migliorare il comfort dei muscoli e dei tessuti molli, ma l’alluce valgo non sparisce, viene semplicemente contenuto.
  • Tratta i piedi doloranti e rossi con ghiaccio, un bel massaggio ai piedi e, se necessario, prendendo l’ibuprofene per ridurre il gonfiore.
  • Consulta il tuo dottore. Anche se hai tentato di risolvere il problema da solo, vale la pena consultare un podologo per terapie più efficaci come gli ultrasuoni o la stimolazione elettrica. “Questi metodi diminuiscono l’infiammazione attorno all’articolazione, interrompono il ciclo del dolore e promuovono il flusso di sangue che aiuta a guarire i legamenti intorno all’articolazione che si sono slogati o sfrangiati perché l’osso non è allineato“, afferma la dott.ssa Cunha. Il medico può anche eseguire una radiografia per monitorare la progressione dell’alluce valgo.

Quando prendere in considerazione un intervento chirurgico?

Se, dopo tutti questi sforzi, senti ancora un alto livello di dolore o l’alluce compromette la tua capacità di camminare, potresti aver bisogno di un intervento chirurgico.

Non è spaventoso come sembra: dopo un’operazione specifica per l’alluce valgo, si ritorna a camminare dopo 2-3 giorni, quindi non ci saranno particolari complicanze.