Home News Allerta alimentare, ritirato dai Supermercati: notifica urgente per contaminazione

Allerta alimentare, ritirato dai Supermercati: notifica urgente per contaminazione

CONDIVIDI

Il Ministero della Salute ha avvertito i consumatori sul recente ritiro di un prodotto pericoloso: un formaggio contaminato da Salmonella.

Formaggio con salmonella ritirato

Il Ministero della Salute ha diramato un allarme alimentare all’attenzione di tutti i consumatori: ritiro di un formaggio contaminato dai negozi.

Le analisi fatte sul campione di formaggio hanno confermato la presenza di una contaminazione microbiologica di origine batterica che nuocerebbe alla salute dei consumatori.

Il Ministero della Salute ha quindi indetto subito il ritiro del prodotto per salvaguardare la salute di tutti i clienti. Ha anche esplicitato la sollecitazione a restituire il prodotto per essere rimborsati.

Ecco le informazioni utili per riconoscere il formaggio contaminato da Salmonella.

Formaggio con salmonella: Raschera Dop

Il formaggio protagonista dell’allerta alimentare diramata dal Ministero della Salute è un lotto di Raschera Dop: un formaggio a pasta morbida prodotto nella provincia di Cuneo.

Il nome di questo formaggio deriva dal pascolo e dal lago che si trovano ai piedi del monte Mangioie proprio nel comune di Magliano Alpi (Cuneo).

Il prodotto è a base di latte di mucca ma a volte, e in questi casi viene specificato, contiene anche una parte di latte di capra o pecora.

Il test condotti sul campione di formaggio Raschera dop hanno rilevato delle anomalie. I risultati dei test hanno riscontrato nel campione tracce di Salmonella Brandenburg.

Informazioni Utili

Il Raschera Dop è stato venduto soltanto in forme intere, la data di produzione è 06/06/2020 mentre la data di scadenza è 09/11/2020.

Il produttore è il Caseificio Ceirano-Villosio Srl  con sede nello stabilimento di Via Principe Amedeo 14 a Scarnafigi, Cuneo. Il marchio identificativo dello stabilimento produttore è IT 01319CE.

Nella notifica diramata dal Ministero della Salute è specificato l’avvertimento di non consumare il formaggio Raschera Dop. La scelta migliore è riconsegnarlo al punto vendita. Si potrà richiedere un rimborso oppure una sostituzione di prodotto.

Si raccomanda ai consumatori di controllare bene l’etichetta del formaggio Raschera dop acquistato per non incappare in un’intossicazione alimentare consumando il lotto contaminato.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”