Home Spettacolo Alfonso Signorini, la terribile verità sulla grossa cicatrice in testa

Alfonso Signorini, la terribile verità sulla grossa cicatrice in testa

CONDIVIDI

Vi siete mai chiesti perché Alfonso Signorini ha un’enorme cicatrice sulla testa? Ve lo sveliamo noi…

Il conduttore del GF VIP, Alfonso Signorini, appassiona milioni di italiani con il programma di Endemol e attira a sé un pubblico molto vasto.

Alfonso Signorini la verità sulla cicatrice

Gli spettatori più attenti sicuramente avranno notato che il direttore di Chi ha una grossa cicatrice sul capo. Vi siete mai chiesti da cosa deriva?

Da un incidente o da qualche operazione? Scopriamolo insieme.

Alfonso Signorini, la grande cicatrice sulla testa

È uno dei conduttori televisivi più amati del piccolo schermo. Parliamo di Alfonso Signorini, il quale conduce il Grande Fratello VIP ed è anche direttore della rivista Chi.

Una vita molto impegnata e divisa tra editoria e televisione che lo espone agli sguardi del pubblico da casa e in studio.

In molti, infatti, si sono domandati quale fosse la storia dietro la cicatrice che Signorini mostra sul capo.

In passato, Alfonso ha combattuto contro una malattia, senza, però, farla diventare una cosa pubblica: dopo un po’ di tempo, Signorini è riuscita a debellarla, anche se è stato molto difficile.

L’uomo, infatti, ha sofferto di leucemia mieloide, per la quale il direttore si è dovuto sottoporre a un intervento chirurgico.

Signorini ha vinto la sua battaglia

La sua cicatrice, dunque, deriva dal delicato intervento al quale si è dovuto sottoporre per debellare la malattia.

Oggi, Alfonso sta bene e riesce a condurre una vita normale e ricca di impegni da portare a termine, sia per il giornale Chi, sia per il GF VIP.

Come di consueto, anche quest’anno, infatti, è al timone del Grande Fratello, nella versione dedicata alle very important person e, come sempre, registra ascolti incredibili.

Che dire, un uomo forte, che ha saputo trasformare la difficoltà in opportunità, senza abbattersi mai. Non possiamo altro che mandargli tanti auguri per una vita sempre felice.