Home Personaggi Tutto su Alessandro Preziosi, protagonista di Masantonio: età, moglie, figli

Tutto su Alessandro Preziosi, protagonista di Masantonio: età, moglie, figli

Ecco tutto quello che siamo riusciti a scoprire sul bellissimo e talentuoso attore, ora protagonista della serie tv Masantonio.

Avete presente Alessandro Preziosi? L’uomo è senza dubbio uno degli attori italiani più amati del piccolo schermo.

Alessandro Preziosi Mesantonio

Dato che al momento è impegnato a interpretare il personaggio di Elio Masantonio nella serie tv di Canale 5 dal titolo “Masantonio“, scopriamo tutto su di lui!

Chi è Alessandro Preziosi

Nasce a Napoli, il 19 aprile del 1973, sotto il segno zodiacale dell’ariete, e ha quindi 48 anni.

Si diploma presso il Liceo classico Umberto I di Napoli, dopo di che si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Poi lavora come assistente di Diritto tributario presso l’Università degli Studi di Salerno.

Debutta in tv nel 1996, a 23 anni, quando partecipa al programma Beato tra le donne, condotto da Paolo Bonolis.

In seguito diventerà attore di teatro, televisione e cinema.

Di recente, ha recitato in Il volto di un’altra di Pappi Corsicato, Passione sinistra di Marco Ponti, Lost in Florence di Evan Oppenheimer, L’amore rubato di Irish Braschi, Classe Z di Guido Chiesa e Nessuno come noi di Volfango De Biasi.

Tra le sue partecipazioni più note, invece, ricordiamo quelle in Elisa Di Rivombrosa, I Medici, Non mentire e Sant’Agostino.

Ora è impegnato con la serie tv italiana dal titolo Masantonio – Sezione scomparsi, diretta da Fabio Mollo ed Enrico Rosati, in onda dal 25 giugno al 23 luglio 2021 su Canale 5.

Vita privata e curiosità

Alessandro Preziosi ha un figlio, Andrea Eduardo, nato nel 1995, che ora ha 26 anni, venuto alla luce nel corso della sua relazione con Rossella Zito.

Ha poi una figlia più piccole, Elena, nata nel 2006 e che quindi ha 15 anni, venuta al mondo durante il rapporto con l’attrice e collega in Elisa Di Rivombrosa Vittoria Puccini.