Home Personaggi Alessandra Viero, chi è la conduttrice di Quarto Grado: marito, figli e...

Alessandra Viero, chi è la conduttrice di Quarto Grado: marito, figli e carriera

CONDIVIDI

Chi è Alessandra Viero, la giornalista italiana classe 81, conduttrice assieme a Gianluigi Nuzzi del programma Quarto Grado

Alessandra Viero

Scopriamo tutti i segreti di Alessandra Viero, dagli inizi fino alla carriera nel mondo del giornalismo e della conduzione in tv.

Chi è Alessandra Viero

Nasce il 16 aprile del 1981 a Sandrigo, in provincia di Vicenza. Nonostante abbia intrapreso la carriera giornalistica, si laurea in giurisprudenza.

Diventa una giornalista professionista nel 2006, mentre collabora con alcune importanti testate giornalistiche, come Il Corriere del Veneto.

Nel 2008 arriva a Mediaset, dove diventa conduttrice del Tg Com 24. Altri programmi ai quali ha preso parte sono Pomeriggio Cinque Cronaca su Canale 5 nel 2012, Studio Aperto su Italia 1, nelle stagioni 2013-2016, Quarto Grado su Rete 4 dal 2013, Segreti e delitti su Canale 5, nelle stagioni 2014-2015 e Il terzo indizio su Rete 4, nel 2016.

Ancora oggi è un volto della trasmissione televisiva Quarto Grado, condotto assieme a Gianluigi Nuzzi.

Marito, figli ed Emma Marrone

Per quanto riguarda la vita sentimentale della donna, non si sa se la donna sia impegnata e quale sia l’identità del suo ipotetico compagno.

A marzo del 2017 la donna è diventata mamma del piccolo Roberto Leone. Sui social, e in particolar modo su Instagram, la giornalista condivide spesso immagini che la ritraggono con il suo bambino.

Carica anche foto in compagnia di amici e colleghi ai quali sembrerebbe essere molto legata.

La Viero ha numerose passioni, tra cui la cucina: sui social, infatti, condivide spesso gli scatti delle sue prelibatezze. È appassionata anche di calcio ed è tifosa della Roma.

La donna è una grande fan di Emma Marrone e su Instagram ha condiviso una foto proprio con l’artista, che ha incontrato per caso durante un suo viaggio.

In alcune interviste ha dichiarato che uno dei casi di Quarto Grado che l’ha appassionata di più sia stato quello della povera Yara Gambirasio.