Home News Albania-Italia, la marijuana viaggia in treno e autobus

Albania-Italia, la marijuana viaggia in treno e autobus

CONDIVIDI

L’operazione smascherata è di ampio respiro. Una fitta rete di associazioni si arricchiva con la vendita di sostanze stupefacenti. Aveva inizio nella nazione  balcanica per diramarsi in tutta Europea.

Blitz tratta di droga internazionale dall'Albania
Carabinieri di Roma

Uno smistamento di grandi quantitativi di droga, che dall’Albania raggiungeva molte città del continente. A Roma la droga arrivava tramite corrieri in viaggio su autobus e treno.

Blitz internazionale

All’alba di stamane 9 marzo 55 persone sono finite in manette su territorio italiano e oltre confine, soprattutto in Albania, a Valona, e Germania, a Kothen.

L’ordinanza è stata emessa dal GIP del Tribunale di Roma su richiesta della competente Direzione Distrettuale Antimafia.

Scaturisce dalle operazioni condotte dai Carabinieri della Compagnia del Nucleo Operativo Roma Parioli in coordinamento con i colleghi competenti per le provincie di Roma, Brescia, Macerata, Genova, Modena, Parma e Reggio Calabria, oltre la polizia tedesca e albanese.

Indagati appartenenti a tre organizzazioni

Dalle indagini sono emerse operazioni su larga scala.

Una grande alleanza tra trafficanti presenti su molti territori nazionali, con una ramificazione attentamente studiata, per consentirei l’approvvigionamento di droga, in prevalenza marijuana, su mezzi di trasporto da terra.

Infatti nel traffico sono coinvolti almeno tre differenti associazioni dedite al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

In Italia, ma non solo, gli affari avevano il supporto della mafia nigeriana presente insediata nel Paese.

Per l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, detenzione illecita, spaccio e falsità per induzione in errore del pubblico ufficiale sono in carcere decine di persone: 52 uomini e 3 donne, di cui 4 italiani,  27 cittadini albanesi, 23 nigeriani e un gambiano.

Si tratta di una stangata importante al traffico di droga nel continente. L’affare illecito è fonte di guadagno inesauribile per le associazioni delinquenziali e mafiose. La marijuana è tra le droghe più consumate e in Italia è la più diffusa e sono i giovani, dai 16 anni in sù, a farne uso.