Home Spettacolo Al Bano Carrisi disgustato, l’amara confessione: ‘Stavolta è troppo’

Al Bano Carrisi disgustato, l’amara confessione: ‘Stavolta è troppo’

CONDIVIDI

Al Bano Carrisi ha concesso un’intervista al Corriere Della Sera. Il cantante pugliese profondamente amareggiato sbotta. Ecco cosa è accaduto.

Al Bano Carrisi è tra gli artisti più amati dal pubblico italiano, perché con la sua voce, le sue parole e la sua musica è riuscito a conquistare intere generazioni.

al bano carrisi contro il Festival

E’ nota al pubblico la sua recente scelta di non partecipare quest’anno alla 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana poichè secondo quanto da lui confessato non ‘aveva lo spirito giusto’ per prendervi parte.

Di recente, l’artista pugliese è tornato sotto i riflettori a seguito di alcune dichiarazioni da lui rilasciate al Corriere Della Sera. Ecco cosa ha rivelato ai lettori del noto quotidiano.

Al Bano Carrisi sbotta: ‘Stavolta è troppo’

Nel corso del suo intervento al Corriere della Sera, il cantante di Cellino San Marco è tornato a parlare di uno dei temi più caldi di queste ultime settimane, ovvero la questione ‘Sanremo si o Sanremo no’.

Come già accennato per quest’anno dopo 18 Sanremo, Al Bano Carrisi ha deciso di non prendervi parte per mancanza dello spirito adatto, sfumato a causa della Pandemia che da un’anno a questa parte sta mettendo in ginocchio il mondo intero.

Dopo tante ipotesi, tra cui gli ospiti in quarantena per 40 giorni su di una nave da crociera, la presenza di 380 invitati con le dovute precauzioni, si è deciso che il Festival si farà comunque ma senza la presenza del pubblico.

L’artista pugliese alla notizia, sbotta, per lui infatti quest’anno sarebbe stato il caso di rinviare la suddetta competizione. Ecco le sue parole:

‘Io ho sempre preso le difese ma ora è troppo’

ha detto a Corriere della Sera amareggiato per la decisione presa dall’organizzazione dello storico evento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Al Bano Carrisi (@albano_carrisi)

Un Festival ‘sterile’

‘Sterile’ rivela Al Bano Carrisi, un Festival di Sanremo senza pubblico non può essere che sterile.

D’altronde prosegue il cantante pugliese, la competizione canora, se la si organizza, la si organizza per il pubblico che sia dal vivo e che da casa, partecipa e si emoziona:

‘Serve rispetto. Senza pubblico per chi lo fai? … Sanremo va rinviato’

ha detto l’artista, rispetto per il pubblico, ma forse anche rispetto per il momento storico che attualmente stiamo vivendo e ancora:

‘E lo dice uno che negli anni lo ha sempre difeso, anche quando tutti gli sparavano contro’

ha rimarcato Carrisi, ribadendo di aver da sempre preso le difese del Festival relativamente agli attacchi esterni, ma stavolta pare che la situazione faccia acqua da tutte le parti.

Intanto però, giacchè il Festival di farà anche se sarà un pò diverso dal solito, essendo senza pubblico, i telespettatori fedeli aspettano speranzosi nel presto arrivo del 2 Marzo.