Home Cronaca Agrigento, rivolta di migranti nel centro di accoglienza: feriti 3 poliziotti

Agrigento, rivolta di migranti nel centro di accoglienza: feriti 3 poliziotti

CONDIVIDI

I profughi avrebbero tentato di dare fuoco ai materassi, scagliandoli poi contro le forze dell’ordine.

protesta centro migranti agrigento

Alcuni sarebbero anche fuggiti dal centro di accoglienza in cui erano stati posti in quarantena.

Disordini al centro di accoglienza di Agrigento

Prima hanno dato fuoco ai materassi, poi hanno tentato di scagliarli contro gli agenti di polizia. È quanto accaduto questa notte nel centro di accoglienza di Agrigento, dove alcuni migranti hanno messo in atto una vera e propria rivolta.

“Questa notte si è verificata l’ennesima rivolta di migranti, che hanno aggredito i poliziotti con un lancio di oggetti di ogni genere”

è la denuncia del segretario generale della Federazione sindacale della Polizia di Stato, Valter Mazzetti.

Sembra che alcuni degli ospiti della struttura avessero terminato il periodo di quarantena nella giornata di ieri ed avrebbero quindi preteso il trasferimento immediato in altre strutture.

È per questo motivo che ieri notte sarebbe scoppiato il disordine, sfociato in aggressioni e violenza. Alcuni hanno tentato la fuga, riuscendoci, altri hanno lanciato oggetti di ogni tipo e materassi in fiamme contro gli agenti accorsi.

 

Feriti tre agenti di polizia

“Queste vicende si verificano con una frequenza allarmante”

ha denunciato Mazzetti.

Tre agenti sono rimasti feriti dal lancio di materassi e vetri delle finestre in frantumi.

La zona in cui si trova il centro di accoglienza è presidiata dalle autorità già da diverse settimane, a causa delle continue proteste da parte degli ospiti del centro.

Mazzetti ha anche denunciato la totale indifferenza con cui verrebbero trattati gli agenti che, ogni giorno, lavorano per difendere la sicurezza dei migranti, la cui gestione viene scaricata sulle spalle dei poliziotti, senza che la politica se ne occupi come dovrebbe.

Sulla vicenda è intervenuto anche il leader della Lega, Matteo Salvini, che ha pubblicato un video sulla sua pagina ufficiale, per raccontare quanto accaduto la notte scorsa ad Agrigento.