Home Cronaca Agrigento, migrante muore investito lungo la statale 115

Agrigento, migrante muore investito lungo la statale 115

CONDIVIDI

Il migrante sarebbe riuscito a scappare dal centro di accoglienza di Agrigento per poi venire investito.

Agrigento migrante
Coinvolti nel sinistro anche 3 poliziotti a guardia del centro di accoglienza.

Una vera tragedia si è consumata nel cuore della notte quando un migrante sarebbe riuscito a scappare dal centro di accoglienza Villa Sikania di Siculiana situato in Agrigento. L’uomo, una volta riuscito ad evadere, infatti, sarebbe stato investito da un’automobile, un incidente che per il migrante è risultato fatale.

Rimasti coinvolti nella colluttazione anche 3 poliziotti

L’incedente che ha colpito l’uomo di vent’anni originario dell’Eritrea è avvenuto lungo la statale 115. Rimasti feriti dalla stessa autovettura anche 3 poliziotti i quali stavano inseguendo il giovane per riportarlo nel centro di accoglienza.

L’automobilista è stato successivamente arrestato per le ipotesi di omicidio stradale e fuga. Tornando agli agenti, 2 avrebbero riportato forti contusioni mentre decisamente meno fortunato il terzo il quale dovrà sottoporsi ad un difficile intervento chirurgico a causa di una frattura. Al momento i 3 agenti sono tutti ricoverati all’ospedale San Giovanni di Dio.

La fuga è stata preceduta da una giornata di forti proteste

La fuga di alcuni migranti, come predetto avvenuta nel cuore della notte, è stata preceduta da una giornata di forti proteste al centro d’accoglienza. Durante quest’ultima più di venti migranti avrebbero protestato arrivando persino a salire sul tetto dell’edificio. Ad inseguire i fuggitivi ci sarebbero stati i poliziotti a guardia della struttura, gli stessi rimasti feriti.

Purtroppo però la Volkswagen Touareg è sopraggiunta all’orizzonte colpendo tutti e 4 i protagonisti della vicenda. Ad avere la peggio sicuramente è stato il migrante, il quale sarebbe morto quasi sul colpo. L’indagini sono andate avanti per tutta la notte dinanzi alla presenza anche del questore di Agrigento.

Infine, come predetto, dopo che i carabinieri hanno ricostruito la dinamica dell’incidente, all’alba è scattato il mandato di cattura per l’automobilista il quale non si sarebbe neanche fermato a controllare cosa fosse successo.