Home Cronaca Brumotti aggredito dagli spacciatori, Chef Rubio lo attacca: “Infame, troppe poche te...

Brumotti aggredito dagli spacciatori, Chef Rubio lo attacca: “Infame, troppe poche te n’hanno date”

CONDIVIDI

L’inviato di Striscia la Notizia è stato aggredito durante un suo servizio al Quarticciolo di Roma.

aggressione Brumotti, parole chef Rubio

Chef Rubio si è scagliato anche contro Giorgia Meloni e lo Stato intero, difendendo la gente del suo quartiere.

L’aggressione a Vittorio Brumotti

Un’aggressione violenta, che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori, quella perpetrata ai danni di Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la Notizia.

Lo scorso martedì, il campione mondiale di bicicletta si è recato nel quartiere periferico di Roma, il Quarticciolo, per un servizio sullo spaccio di droga, che tra quelle strade è noto a tutti.

È proprio lì che Brumotti ed i cameramen sono stati vittime di un pesante pestaggio da parte della gente del quartiere, che li ha aggrediti e minacciati.

Mi hanno dato calci sulla schiena e sui reni, sbattuto la faccia contro il furgone della troupe, che è stato distrutto, spaccato la bici”,

ha spiegato l’inviato della trasmissione Mediaset.

Brumotti si trovava ormai da 3 giorni nel quartiere capitolino, per documentare quella che sembra essere una pratica consolidata.

“Si spaccia a cielo aperto, lungo la strada – spiega – Una situazione ingestibile, con pusher, sentinelle e picchiatori dietro i quali c’è una potente famiglia della ‘Ndrangheta”

ha raccontato Brumotti.

La replica di Chef Rubio

Dopo i tanti messaggi di solidarietà che l’inviato di Striscia la Notizia ha ricevuto, c’è stato invece chi si è schierato apertamente con la gente del quartiere.

A farlo è stato Gabriele Rubino, noto a tutti come Chef Rubio, che ha additato il giornalista con accuse pesanti.

“Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date”

ha scritto in un tweet il noto chef.

 

Rubino ha poi accusato il governo di essere il vero responsabile di quanto succede nel quartiere capitolino e non solo.