Home News Adotta un Pistacchio, la campagna per salvare un antico pistacchietto

Adotta un Pistacchio, la campagna per salvare un antico pistacchietto

CONDIVIDI

Adotta un Pistacchio è una campagna molto interessante per adottare un pistacchio per recuperare un antico pistacchieto siciliano.

Adotta un pistacchio è una campagna per recuperare un pistacchieto siciliano molto antico. L’Oro Verde di Sicilia cresce rigoglioso grazie alle caratteristiche chimiche del terreno. Il termine di origine araba fastuca viene usato ancora per indicare il pistacchio siciliano che è il protagonista del progetto che vi sto per illustrare.

Il progetto di recupero

La fastuca è senza dubbio uno dei migliori pistacchi a livello mondiale, questo dipende dalle caratteristiche uniche per uniformità, colorazione specifica e sapore. Il pistacchio è alla base di alcuni prodotti tipici sia dolci che salati, come quelli prodotti dai fratelli Bonfissuto che possiedono una pasticceria molto particolare.

Il loro laboratorio si trova all’interno di una pistacchieto cioè una piantagione. Per produrre questi dolci vengono utilizzati i pistacchi colti direttamente quando necessari. Una produzione a chilometro 0, colti direttamente dai titolari Vincenzo e Giuliano.

Con l’idea di preservare la propria terra, in particolare la pistacchieto, hanno ideato un progetto per la salvaguardia chiamato Fustuq, pubblicizzando la cosa grazie alla campagna Adotta un pistacchio. Si spera di poter far crescere la piantagione, comprando e piantando ben 70 piante. Questo potrebbe rendere più giovane l’antico pistacchieto, dando nuova linfa.

Il numero di specie di pistacchio sta diminuendo, e sono classificate sotto la dicitura quasi minacciate. Il progetto Fustuq mira quindi a migliore il numero di specie di pistacchio presenti e ampliare la fastuchera, ampliandola fino a farle raggiungere l’antico splendore. Inoltre la pasticceria diventerebbe completamente autonoma, diventando più sostenibile e producendo prodotti a chilometro zero.

Come adottare un albero

Per dare sostegno al progetto bisogna partecipare alla campagna di crowdfunding. In base a quanto donato avremo delle ricompense come panettoni artigianali, croccanti, tavolette di cioccolato di Modica e pasticcini.

Potremo poi dare il nome ad ogni albero che adottiamo, seguendo a distanza ogni sua tappa, compresa la messa a dimora, la fioritura, la crescita ed infine la raccolta. Potremo poi seguire anche i pistacchi all’interno del laboratorio, vedendo come vengono trasformati.