Home News Adiconsum Veneto: “Mascherine tossiche contenenti Biossido di titanio”

Adiconsum Veneto: “Mascherine tossiche contenenti Biossido di titanio”

CONDIVIDI

Il Biossido di titanio, l’additivo potenzialmente cancerogeno, è stato scoperto presente in altissime concentrazioni nelle mascherine chirurgiche.

mascherine

L’Adiconsum Veneto denuncia la presenza si mascherine chirurgiche, con Biossido di titanio.

Sequestrate mascherine contenenti Titanio

L’obbligo di indossarla, ogni qualvolta si esca da casa, a volte anche all’interno delle nostre abitazioni, rende questo “indumento”, la “mascherina” dopo le recenti notizie, ancora più inviso.

La mascherina, a parte l’isolamento non sempre possibile e accettato, sembra essere l’unico baluardo a protezione della nostra salute. La minaccia temibile e oscura da cui difendersi: il Covid.

E se non fosse solo il Covid ad instillare paura? Di fatto a lanciare l’allarme è stata l’associazione Adiconsum Veneto.

L’associazione a difesa Consumatori, dopo aver analizzato diverse partite di mascherine sequestrate dalla Guardia di Finanzia, ha scoperto che in molti lotti di mascherine, era presente del biossido di titanio.

Si tratta di un agente sbiancante, un additivo, di norma usato sia nella cosmesi, che nell’industria alimentare.

Ora nonostante l’obbligo, dettato dall‘ultimo Dcpm, in materia di mascherine di “indossarle sempre all’aperto”, c’è chi la indossa, chi no.

In molti si sono dotati di mascherine ton sur ton, con l’abbigliamento, ma c’è sempre chi invece preferisce la semplice mascherina chirurgica.

Francia: stop ad articoli con biossido di titanio

Una ricerca effettuata 2017, dall’Istituto nazionale francese per la ricerca agronomica, ha potuto evidenziare come l’esposizione cronica al biossido di titanio, per ingestione, è in grado di instaurare stadi precoci di “cancerogenesi”.
Al termine della ricerca il governo francese, ha sospeso dal mercato, tutti
di prodotti che contengono tra gli additivi il biossido di titanio da gennaio 2020.

A seguito del controllo della Guardia di Finanza, l’ Adiconsum Veneto chiede al Governo, che sia vietato l’uso di questo composto in Italia, a tutela di cittadini al pari della Francia e, di indicare una scheda tecnica che spieghi i materiali usati per creare la mascherina.

La protesta dei consumatori, era nata dal fatto che quanti usavano le mascherine chirurgiche,  accusavano rossori sotto il mento e sotto gli occhi.

Se in principio si era dato poco credito alle segnalazioni, l’aumentare dei casi, aveva motivato l’Adiconsum Veneto nell’usare uno spettrometro per fare una verifica sull’articolo.

La salute dei consumatori dovrebbe essere sempre una priorità, per cui va tutelata.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”