Home News “Addio” ai Cotton fioc, da oggi vietata la produzione e vendita. Ecco...

“Addio” ai Cotton fioc, da oggi vietata la produzione e vendita. Ecco perchè

CONDIVIDI

A partire dal 1 Gennaio 2019, è stata vietata la produzione e la vendita dei cotton fioc. Ecco perchè.

italia 1 gennaio vietata produzione e vendita cotton fioc

L’emendamento introdotto all’interno della legge di bilancio per il 2018, sottoscritto da Ermete Reallacci, in quel periodo Presidente della Commissione dell’Ambiente della Camera, vieta a partire dal 1 Gennaio 2019 la produzione e la vendita dei cotton fioc aventi i bastoncini di plastica.
A partire dall’entrata in vigori di tale emendamento, sarà infatti possibile produrre e acquistare cotton fioc realizzati con materiale biodegradabile o compostabile.

Addio ai cotton fioc di plastica: “Sono al terzo posto dei rifiuti abbandonati in spiaggia”

Perchè è stato così importante bandire i cotton fioc? Da una ricente indagine di ricerca, denominata “Beach Litter 2018”, è emerso che questi piccoli utensili di plastica utilizzati per pulire il padiglione auricolare, sarebbero al terzo posto, nella classifica dei rifiuti maggiormente abbandonati sulle spiagge italiane.
Per questa ragione, al fine di proteggere l’ambiente e le nostre spiagge, ne è stato dichiarato lo stop alla produzione e al commercio.
Inoltre a partire dal 1 Gennaio 2020 come ricorda l’ex Presidente della Commissione ambiente della Camera Ermete Riallacci, verranno banditi anche i prodotti cosmetici contenenti microplastiche come ad esempio saponi detergenti ad azione esfoliante.

Ecco cosa ha dichiarato su tweeter, Ermete Riallacci in merito:

“Contrastare il marine-litter è una delle priorità da affrontare per preservare la salute di mari e oceani del pianeta. Minacciati, secondo l’Onu, da 8 milioni di tonnellate di plastica l’anno”

L’ex Presidente della Commissione Ambiente della Camera, prosegue dichiarando che l’Italia è stato uno dei primi paesi a schierarsi per la lotta contro l’inquinamento da plastica, mettendo per primo al bando le shopper di plastica, favorendo il circolo di quelle realizzate con prodotti biodegradabili:

“La lotta all’inquinamento da plastica è un fronte sul quale l’Italia ha fatto da apripista con la legge sulla messa al bando degli shopper in plastica e con un mio emendamento alla legge di Bilancio che ha vietato dal primo gennaio 2019 i cotton-fioc non biodegradabili e dal primo gennaio 2020 le microplastiche nei cosmetici”

Un passo importante per salvaguardare l’ambiente, ma basterà per salvare il pianeta dall’emergenza rifiuti?