Home News Accordo Venchi-Ascopiemonte per rilanciare le nocciole Igp

Accordo Venchi-Ascopiemonte per rilanciare le nocciole Igp

CONDIVIDI

Siglato accordo Venchi-Ascopiemonte, organizzazione di Produttori di frutta a guscio con 540 soci e 2.500 ettari di superficie coltivata a noccioleto, per rilanciare le nocciole Igp Piemonte Langhe.

Venchi

Per lo storico brand di Castelletto Stura si tratta di un passaggio industriale importante visto che le nocciole, rigorosamente piemontesi, sono utilizzate nel 50% della produzione.

L’accordo Venchi-Ascopiemonte prevede che i produttori si impegnino a conferire a Venchi l’intero raccolto di alcuni noccioleti con controlli sulla qualità durante tutta la filiera.

Gli agricoltori si assicurano un livello di acquisto e di pagamento adeguato.

“Abbiamo una grande attenzione per la nocciola come materia prima viste le sue qualità organolettiche, e per noi che produciamo cioccolato per la Dieta Mediterranea è fondamentale avere la nocciola come perno”,

sottolinea Giovanni Battista Mantelli, uno dei tre soci della società.

Accordo Venchi-Ascopiemonte per certificare la qualità del prodotto

L’obiettivo dell’accordo di filiera è monitorare la qualità del prodotto e rendere le lavorazioni intermedie più sostenibili e a km 0.

Venchi è così la prima azienda ad utilizzare, insieme al disciplinare della Nocciola Piemonte Igp, la specifica della menzione geografica Langhe.

Ciò consente di identificare in maniera univoca un Cru di eccellenza per le nocciole coltivate nel Piemonte meridionale.

Per il brand Venchi si tratta di un passaggio industriale fondamentale, soprattutto considerando che le nocciole sono utilizzate nel 50% della produzione Venchi.

Venchi: l’importanza della sostenibilità e della qualità della materia prima

Una tradizione storica che affonda le origini dal 1878: a cominciare l’avventura fu un ragazzo torinese di 20 anni così innamorato del cioccolato da spendere i suoi risparmi in due calderoni di bronzo e poi continuare in un piccolo locale in via degli Artisti in borgo Vaniglia a Torino.

Dopo pochi anni nacquero le Nougatine, bon bon di nocciole del Piemonte tritate e caramellate ricoperte di cioccolato extra fondente.

Con una storia di 140 anni, oggi Venchi vanta una riconoscibilità internazionale: più di 350 ricette di cioccolato e 90 gusti di gelato, presenti in più di 70 paesi.