Home News Abolizione Canone Rai 2020: è una fake news?

Abolizione Canone Rai 2020: è una fake news?

CONDIVIDI

Abolizione o Riduzione del Canone Rai 2020? Tante le novità in arrivo: tra bufale e realtà

Sfatiamo le bufale che nelle ultime ore stanno circolando sul web relativamente alla possibile abolizione del Canone Rai 2020.

È vero che sarà abolito e i contribuenti italiani non dovranno fare i conti con il pagamento del Canone Rai in bolletta? Cerchiamo in questa guida di Letto Quotidiano di fare chiarezza.

Abolizione Canone Rai 2020: è vero o è una bufala?

Una delle imposte più odiate dai contribuenti italiani è proprio il Canone Rai 2020.

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli aveva precedentemente firmato la proposta di legge avanzata dal Movimento 5 Stelle, ma sembra essere una probabilità remota.

Infatti, più che abolizione sarebbe esatto parlare di una possibile riduzione, ma non ci sono conferme a tale riguardo.

I contribuenti con redditi bassi potranno beneficiare di una riduzione del Canone Rai 2020, che garantirà le entrate monetarie alle casse della RAI.

Quindi, non ci sarà alcuna abolizione del Canone Rai 2020, ma solo una possibile riduzione, ma solo per i contribuenti meno abbienti.

Ma, il Ministro Patuanelli ha commentato che il “taglio” dei costi dell’azienda deve avere come conseguenza la riduzione del Canone Rai.

Dunque, il Ministro ha espresso forti perplessità in merito al pagamento dei novanta euro in bolletta energia elettrica.

Tutti d’accordo nel procedere verso una riduzione dell’imposta sul possesso di dispositivi televisivi, almeno per i contribuenti nelle fasce più basse.

Abolire il Canone Rai 2020: la proposta del M5S

Nel mese di luglio è stata presentata la proposta di legge del M5S da Gianluigi Paragone, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Vigilanza Rai, e da Maria Laura Paxia, deputata alla Camera per abolire il tanto odiato Canone Rai.

La proposta era stata accolta con grande favore dai contribuenti stanchi di continuare a pagare questa tassa iniqua.

L’abolizione del Canone Rai rappresenterebbe il primo timido passo verso una riforma volta a coinvolgere il mercato dell’advertising.