Home Salute & Benessere Bucato: 9 Errori molto comuni che commetti inconsapevolmente

Bucato: 9 Errori molto comuni che commetti inconsapevolmente

CONDIVIDI

Ci sono delle abitudini domestiche non del tutto corrette. Fare il bucato non è semplice come si pensa, molti commettono 9 errori: ecco quali

Bucato, i 9 errori più comuni
Bucato

Niente di impossibile, questo è certo, ma c’è da dire che molte persone commettono una serie di errori che possono compromettere la buona riuscita del vostro bucato.
Il risultato? Un bucato poco efficiente, ristagno di detersivo e , nel peggiore dei casi, si può danneggiare la propria lavatrice.

Ecco quindi i 9 errori più comuni che si commettono facendo il bucato:

1/chiusure lampo: Inserendo jeans o altri pantaloni nella lavatrice con la cerniera aperta il movimento della lavatrice potrebbe favorire l’impigliarsi della cerniera in altri vestiti, rovinandoli. Sarebbe meglio chiuderle per proteggere il resto dei capi.

2/Costumi da bagno: In realtà i costumi da bagno non andrebbero lavati in lavatrice, infatti i cicli di lavaggio in lavatrice danneggiano i costumi e ne riducono l’elasticità. E’ consigliabile lavare a mano i costumi per evitare di consumarli.

3/Detersivo e ammorbidente: Spesso si pensa erroneamente che l’aggiunta di un surplus di detergente pulisca adeguatamente i nostri vestiti. In realtà un eccesso di questo tipo di prodotti non solo risulta inutile, ma può addirittura danneggiare la nostra lavatrice.

Infatti, mettendo più detergente del necessario, quest’ultimo può ostruire il serbatoio e generare un odore sgradevole. Allo stesso modo un eccessivo ammorbidente potrebbe rendere più difficile il risciacquo degli indumenti.

4/Temperatura dell’acqua: Si consiglia sempre di controllare le etichette dei vestiti prima di metterli in lavatrice. Alcuni materiali infatti, per esempio la lana o la seta, sono term

5/Macchie sui vestiti: Alcune macchie sugli indumenti sono difficili da rimuovere con un semplice lavaggio in lavatrice. Si consiglia di ricorrere al prelavaggio immergerli in un detergente smacchiante e lavarli accuratamente a mano prima di metterli nella lavatrice. Questo processo faciliterà la rimozione dello sporco ostinato.

Esistono anche alternative naturali che possono essere utilizzate per smacchiare come il succo di limone efficace per rimuovere le macchie di sudore, una miscela di aceto bianco con detergente per rimuovere tracce di pomodoro o una miscela di acqua e bicarbonato di sodio per rimuovere una macchia di vino.

6/Uso eccessivo di candeggina: L’uso di candeggina in lavanderia può essere dannoso per la salute e per i vestiti. Infatti la candeggina rovina le fibre di elastan ed altre che perdono la loro elasticità rendendo i capi sfibrati e non utilizzabili.

7/Il ciclo di lavaggio inappropriato: Oltre a suddividere i capi per tipo di tessuto andrebbero suddivisi anche per colore. Ad esempio, il cotone bianco si può lavare anche ad alte temperature, mentre i tessuti sintetici richiedono cicli più delicati.

8/Pulizia della lavatrice: Oltre a pulire i vestiti, dovresti anche considerare di pulire la lavatrice. Come tutti i dispositivi elettronici, infatti, anche la lavatrice ha bisogno di una certa manutenzione, altrimenti perde di efficienza.  Per fare questo, puoi eseguire un ciclo senza vestiti di tanto in tanto e solo con acqua e aceto bianco per mantenere una macchina pulita e impeccabile per l’uso.

9/Ventilazione della lavatrice: Per evitare tracce di muffa all’interno della macchina, in particolare sulla guarnizione in gomma attorno alla porta, è necessario ventilarla regolarmente. Così come è consigliabile asciugare le parti bagnate della gomma che possono trasformarsi in un nido per batteri e funghi, dannosi per l’igiene dei vestiti.