Home News 70 cani morti negli Usa: azienda pet food ritira cibo

70 cani morti negli Usa: azienda pet food ritira cibo

CONDIVIDI

L’azienda indiana Midwestern Pet Food ha dovuto ritirare i suoi prodotti dopo che 70 cani sono morti. Contenevano muffe.

70 cani morti

I 70 cani sarebbero morti perché nel cibo c’era una elevata quantità di aflatossine.

I prodotti ritirati

Dopo aver mangiato un particolare cibo per cani, 70 esemplari sono morti. Per questo motivo, l’azienda indiana Midwestern Pet Food ha dovuto ritirare negli Usa i suoi prodotti.

Dalle prime indagini spiccherebbe che nel cibo erano presente una quantità troppo elevata di aflatossine. Si tratta di una sorta di muffa che si sviluppa più facilmente su mais e altre tipologie di cereali.

Già nel mese di dicembre alcuni cani avevano mostrato dei sintomi. 28 di loro erano morti. Così l’azienda aveva deciso di ritirare soltanto alcuni dei suoi prodotti. Da oggi, sugli scaffali americani del pet food non si potranno trovare più Sportmix, Pro Pac Originals, Splash, Sportstrail e Nunn Better sia per cani che per gatti.

Si tratta di cibo secco per animali che contiene mais. La data di scadenza è Giugno 2022. I cani morti per avvelenamento hanno mostrato sintomi tra cui: vomito, spossatezza e inappetenza. Al momento, altri 80 cani non stanno bene.

La Fda ha aperto un’inchiesta

La Fda ha aperto un’inchiesta e ha chiesto a tutti coloro che avessero animali, di controllare nelle loro dispense se ci fosse del cibo della Midwestern Pet Food.

Anche ai venditori è stato chiesto di non vendere ne donare il cibo incriminato. Piuttosto, ogni rivenditore dovrebbe avvisare gli acquirenti abituali, laddove fosse possibile.

“L’azienda, nata da una tradizione di quattro generazioni, si è sempre impegnata a garantire la qualità e la sicurezza dei suoi prodotti. In 100 non ci era mai capitato di dover ritirare un prodotto dal mercato”.

Ha annunciato l’azienda in un comunicato, come si legge su New York Times.