Rogo alla Magliana: arrestato un 53enne, di tratta di un residente

Molti gli incendi avvenuti in questi giorni, come il rogo alla Magliana, quartiere di Roma, per il quale è stato arrestato un 53enne.

Pompieri
Pompieri – LettoQuotidiano.it

Le fiamme avevano messo in pericolo il canile della Muratella, ora l’uomo, incastrato dalle telecamere, è stato denunciato.

Arrestato il responsabile del rogo alla Magliana

I Carabinieri avevano appurato che il rogo era doloso e non aveva a che fare con le temperature torride che si sono abbattute su Roma in questo periodo.

Ora, tramite l’analisi delle telecamere di sorveglianza, è stato identificato il responsabile. Si tratta di un 53enne che è stato denunciato per incendio doloso.

Le forze dell’ordine hanno accertato chi fosse l’uomo, dopodiché hanno proceduto ad arrestarlo e lo hanno condotto in carcere a Rieti.

La polizia locale di Roma lo ha fermato in queste ore e ha accertato che le fiamme partite lunedì all’altezza del civico 850 di via della Magliana, verso l’ora di pranzo, sono state causate proprio dall’uomo.

Il 53enne risiede in zona e solo dopo un’attenta analisi delle telecamere di sorveglianza è stato possibile avere un colpevole per quanto avvenuto.

Dopo la visione dei filmati, i Carabinieri hanno eseguito diversi appostamenti per cercare di intercettare l’uomo e finalmente dopo diversi giorni ci sono riusciti e lo hanno condotto agli uffici di Circonvallazione Ostiense.

In seguito sono stati svolti diversi accertamenti, al termine dei quali è scattata la pesante denuncia di incendio doloso nei confronti del 53enne.

L’uomo è stato interrogato a lungo per ricostruire la dinamica e capire il perché di tale gesto che tuttora, risulta senza spiegazioni, in seguito è stato trasferito alla casa circondariale di Rieti.

Il sindaco Gualtieri si è complimentato con la Polizia di Roma Capitale, che ha fatto sì che tale gesto non rimanesse impunito.

I danni

Le fiamme in via della Magliana hanno avuto gravi conseguenze, tuttavia l’intervento dei pompieri ha evitato che il danno si estendesse ancora di più.

Non sono rimaste coinvolte persone, però le fiamme che sono partite nella zona vicino alla stazione e al canile della Muratella, si sono avvicinate pericolosamente a queste due aree.

In poco tempo, pompieri, Protezione Civile e volontari si sono messi a lavoro per estinguere il rogo e soprattutto, salvare gli animali nella struttura, che hanno corso davvero un serio pericolo.

Fortunatamente non ci sono state perdite ma solo danni strutturali che ora dovranno essere valutati con attenzione per stabilire se entrambi i luoghi, stazione e canile, siano ancora agibili e sicuri.