“Non mi riprenderò mai”, Silvia Toffanin in un mare di lacrime: si è spento all’improvviso

Silvia Toffanin non ha resistito a trattenere le lacrime per via di un lutto che ha sconvolto tutti quanti. Ecco cosa è accaduto.

Silvia Toffanin
Silvia Toffanin in un mare di lacrime – Lettoquotidiano.it

Silvia Toffanin è una presentatrice televisiva che dopo aver avuto esperienza in varie trasmissione televisive, da qualche anno conduce il programma Verissimo intervistando vari personaggi del mondo dello spettacolo.

La donna, spesso si trova ad affrontare argomenti non del tutto facili, ricordando ai suoi ospiti momenti non del tutto felici cercando di trattenersi lei stessa dal farsi coinvolgere troppo dal racconto dell’ospite.

Silvia Toffanin in lacrime per il lutto

Ma ci sono alcune vicende che non ti lasciano indifferente e questo Silvia lo sa bene visto che non è riuscita a trattenere le lacrime difronte al ricordo di un lutto molto importante che ha sconvolto tutti quanti.

Toffanin in lacrime per Michele Merlo
Silvia Toffanin non è riuscita a trattenere le lacrime – lettoquotidiano.it

Nel corso della sua trasmissione, Silvia Toffanin ha ospitato il padre di Michele Merlo, cantautore che ha avuto successo partecipando alla sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi.

Il ragazzo, scomparso a soli 28 anni il 6 giugno del 2021 a causa di una leucemia aveva partecipato al talent di Canale 5 con il nome d’arte di Mike Bird ed era arrivato alla semifinale durante la fase serale del programma.

All’interno della scuola si era fatto conoscere sia per il suo talento, sia per il suo carattere e spesso aveva avuto discussioni con alcuni suoi compagni di avventura tra cui Riki, che nonostante i battibecchi, era molto legato al suo compagno di scuola.

Toffanin in lacrime per Michele Merlo
Michele Merlo è scomparso a 28 anni il 6 giugno 2021 – lettoquotidiano.it

In quella edizione, vinta da Andreas Muller, vi ha partecipato anche Federica Carta, che in una passata intervista, sempre a Verissimo, ha dichiarato che tramite le sue canzoni, Michele le ha insegnato il valore della sincerità.

In quell’occasione, la Toffanin non è riuscita a trattenere le lacrime, dato la circostanza e al giovane età del ragazzo morto per via di un’incapacità dei medici di riconoscere il problema che stava avendo.

Secondo i genitori del ragazzo, Michele poteva salvarsi se solo gli fossero state date le cure apposite o fossero stati fatti degli accertamenti più approfonditi quando accusava alcuni malori.

Per questo motivi i suoi genitori, ad un anno dalla sua scomparsa, stanno ancora lottando per far in modo che la malasanità paghi quello che è successo a loro figlio e che i colpevoli si prendano la loro responsabilità

All’inizio della ventunesima edizione di Amici, Michele è stato ricordato all’avvio della prima puntata del talent, con i ballerini professionisti che si sono esibiti sul suo brano Aquiloni, omaggiando l’ex concorrente.

Il video che ha commosso il web

Il padre di Michele Merlo, Domenico Merlo, nel 2022 è stato ospite nella trasmissione della Toffanin, portando con sé Martino, il cagnolino a cui Michele era molto legato ed ha espresso come dopo un anno il dolore non si è placato.

La conduttrice gli ha chiesto come stesse e l’uomo ha affermato di sentirsi come un padre che ha perso un figlio, tra l’altro il suo unico figlio, dichiarando che quel dolore non passerà mai.

“Come sta lei?” – gli chiede la conduttrice – “Come può stare un padre che ha perso un figlio…Non passerà mai” risponde il signor Merlo 

È chiaro quindi, che riprendersi dopo una tragedia simile è impossibile…

Dopo aver posto altre domande, la Toffanin non è riuscita a trattenersi, e come accaduto davanti a Federica Carta, è scoppiata in lacrime per via di essersi lasciata trasportare troppo dal caso.

Michele Merlo aveva una gamba quasi completamente nera, aveva perso sangue dal naso e aveva un forte mal di testa, ma il medico a cui si era recato in pronto soccorso gli aveva detto che si trattava solo di un ematoma.

Ma invece, Michele stava lottando contro una leucemia che l’ha stroncato lo scorso anno, e il 6 giugno 2022, in occasione dell’anniversario della sua morte presso lo Stadio di Rosà, luogo in cui si sono svolti i suoi funerali, è stata celebrata la serata Michele tra le righe, per ricordare il cantautore.

L’iniziativa ha promosso l’associazione Romantico Ribelle nata per aiutare la ricerca e per aiutare i nuovi talenti ad emergere nel campo musicale.