Treviso: Alessandro Feletto,17 anni, perde la vita in un incidente stradale

A Ormelle, in provincia di Treviso, un ragazzo di 17 anni ha perso la vita in seguito a un incidente stradale. La vittima si chiamava Alessandro Feletto ed è morto sul colpo.

Moto
Moto – LettoQuotidiano.it

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco e i Carabinieri, effettuando i primi accertamenti per ricostruire l’accaduto.

Muore Alessandro Feletto

Nella frazione di Ormelle, in provincia di Treviso, un ragazzi ha perso la vita in seguito a un terribile incidente stradale all’incrocio tra via Roma e via Campagnola.

Secondo la prima ricostruzione, i fatti sono avvenuti nel primo pomeriggio, in particolare una moto ha impattato contro un furgone e Alessandro Feletto è stato sbalzato a 30 metri di distanza.

Il sinistro è avvenuto intorno alle 15.30 e il 17enne, originario di Oderzo, è morto sul colpo. Inutili sono stati i soccorsi, poiché giunti sul luogo dell’incidente hanno solo potuto constatare il decesso a causa del violento trauma riportato per la caduta a terra.

Soccorritori
Soccorritori – LettoQuotidiano.it

Il ragazzo guidava il suo scooter Malaguti ed è finito improvvisamente contro un furgone Ducati guidato da una donna di 29 anni, rimasta illesa.

La dinamica

Subito sono intervenuti i Carabinieri di Conegliano per far luce su quanto avvenuto, ora attendono che la donna, ancora scioccata, si riprenda per poter fornire la sua versione dei fatti.

Si cercano anche altri testimoni che possano aver visto la dinamica ed eventuali videocamere di sorveglianza.

Secondo quanto emerso finora, l’impatto è stato davvero violenti, infatti il 17enne in sella alla moto è stato scaraventato prima contro il parabrezza del furgone e subito dopo sull’asfalto, dove c’è stato l’impatto più duro.

Il volo di 30 metri è stato fatale al giovane e l’impatto ha causato molti danni ai mezzi, in particolare al furgone che è stato colpito sul lato passeggero.

Per quanto riguarda la moto, è finita in un fosso che si trova a lato della carreggiata e anch’essa è completamente distrutta.

Ora gli agenti dovranno accertare le cause del sinistro e la velocità a cui andavano i due mezzi.

Oltre alle forze dell’ordine sono giunti anche gli operatori del 118 ma purtroppo il loro intervento tempestivo non è servito a salvare la vita al ragazzo. I soccorritori del Suem hanno invece medicato la conducente del furgone appartenente alle Poste, che fortunatamente ha riportato solo ferite lievi e si riprenderà presto.

Le forze dell’ordine sono state allertate dai residenti che hanno avvertito il forte rumore causato dall’impatto, in seguito questi hanno allertato i Vigili del Fuoco che hanno chiuso l’area per rimuovere i resti dei mezzi in sicurezza.