Venezia, tenta di uccidere l’ex moglie e poi si toglie la vita con una balestra

La tragedia è avvenuta oggi a Venezia, dove un uomo, credendo di aver ucciso l’ex moglie con un coltello, ha poi utilizzato una balestra per togliersi la vita.

Coltello
Coltello – LettoQuotidiano.it

In realtà la donna non è morta ma è in condizioni gravi e si trova in ospedale. I Carabinieri indagano sulla vicenda.

Tragedia a Venezia

Ci troviamo nella frazione Torre di Mosto, in provincia di Venezia, dove intorno alle 14 di oggi un uomo di nome Michele Beato, ex guardia giurata 56enne, ha tentato di uccidere la ex moglie con un coltello.

L’uomo era sicurissimo di averla uccisa, quindi si è recato nel garage della sua abitazione e ha preso una balestra con cui si è tolto la vita.

Una tragedia che ha sconvolto la comunità del paese veneziano, dove tutti conoscevano la ex coppia e sono scioccati.

Ora i due erano separati da diverso tempo e la donna si era trasferita a San Stino di Livenza, sempre in provincia di Venezia. Tuttavia, lavorava nei pressi dell’abitazione della casa dell’ex marito e nella giornata di oggi è rimasta vittima della sua furia.

Secondo la dinamica, Beato l’aveva aspettata fuori dal lavoro e quando ha staccato è entrata nella sua auto, a quel punto l’ex marito ha sfondato il finestrino e l’ha colpita con un coltello.

L’uomo era convinto di averla uccisa, quindi è tornato in casa e si è tolto la vita con una balestra.

Le indagini

I Carabinieri stanno effettuando i rilievi per cercare di ricostruire quanto accaduto, cioè l’ennesimo caso di violenza su una donna.

La cronaca purtroppo è piena di casi del genere e ogni giorno molte donne vengono aggredite e uccise da familiari e partner. Stavolta, la sfortunata protagonista è riuscita a salvarsi e si trova ora in ospedale.

Ospedale
Ospedale – LettoQuotidiano.it

Le sue condizioni sono critiche e i sanitari del 118 l’hanno trasportata in codice rosso dopo aver constatato le sue gravi condizioni.

Sul posto sono giunti anche i Carabinieri, che poi hanno trovato la salma dell’uomo nella sua abitazione.

Vicino al cadavere, la balestra con cui si è tolto la vita. Ora le indagini si concentrano sul movente, probabilmente si tratta di motivazioni passionali e Beato non aveva mai superato la separazione.

La vittima si trova in ospedale e la sua prognosi è riservata, ha perso molto sangue e le condizioni sono gravi. Però, i medici riferiscono che si riprenderà al meglio e gli agenti delle forze dell’ordine attendono di poter parlare con la donna e scoprire più dettagli di questa vicenda ancora con molti lati oscuri.