Fichi sì, ma avete mai provato la buccia? Non immagini neanche cosa succede se le mangi

La buccia dei fichi, come di molti frutti, è commestibile, ma generalmente viene scartata. I benefici della buccia di fico sono grandi quasi quanto quelli del frutto stesso.

Buccia fichi proprietà
Buccia dei fichi – Lettoquotidiano.it

Il colore esterno dei fichi può essere viola, verde chiaro o nero, a seconda della varietà e del grado di maturazione del frutto.

Fichi, un frutto prezioso

I fichi sono il frutto dell’albero di fico (Ficus carica). I fichi sono le infruttescenze dell’albero di fico. Ciò significa che il fico è un insieme di frutti.

La varietà di fichi è numerosissima, molte delle quali vedono un alta concentrazione nel Mediterraneo. In Italia, sono presenti specialmente al Sud, ma se ne possono trovare anche in parte della pianura Padana. Solo in Italia le varietà arrivano ad essere circa un centinaio.

Tra i frutti dolci, troviamo il fico, uno dei tanti frutti dolci che oltretutto ha proprietà medicinali che possono sorprendere.

Questo curioso frutto deve essere molto maturo per essere consumato con la massima qualità. Ha un sapore formidabile e benefici per la nostra salute.

Fichi neri
Fichi neri – LettoQuotidiano.it

Il fico è solitamente di forma rotonda, con una polpa rossastra e granulosa ricoperta da una buccia verdastra, nera o viola, a seconda della varietà. La buccia è commestibile, anche se di solito si mangia solo l’interno.

Esistono testimonianze storiche di questo dolce frutto nell’antico Egitto. Nell’antica Grecia si parlava anche di fichi, cibo preferito da Platone, che nei suoi scritti li descrive come “il frutto dei filosofi”.

I fichi erano un alimento energetico che veniva utilizzato già nelle prime Olimpiadi dagli sportivi d’élite. Il frutto è associato anche ai Fenici e ai Romani.

Il periodo migliore per la raccolta dei fichi è quello dei mesi di agosto e ottobre, ma alcune varietà di fichi si trovano già a luglio. Pertanto, dobbiamo sfruttare al massimo questo delizioso frutto, dato che la stagione è molto breve.

Inoltre, quando sono di stagione, ci offrono maggiori benefici per la salute, hanno un aroma migliore e sono più gustosi, oltre ad altri vantaggi.

Marmellata di fichi
Marmellata di fichi – LettoQuotidiano.it

Un frutto per chi fa sport

Poiché il fico è uno dei frutti con il più alto contenuto di zuccheri, il consumo per i diabetici deve essere moderato .

Per contro grazie al suo valore energetico, il suo consumo è altamente raccomandato per le persone che praticano regolarmente sport o attività fisica intensa.

Sebbene il contenuto proteico non sia elevato, contiene tutti gli aminoacidi essenziali .

Nonostante sia un frutto ricco di carboidrati e zuccheri, possiede una grande quantità di fibre, per questo produce una grande sensazione di sazietà e favorisce il transito intestinale.

È anche un frutto che contiene diversi minerali come calcio, fosforo e magnesio, anche se la presenza di potassio è più notevole.

Inoltre, ci forniscono vitamina B6 e rame. Questo minerale è coinvolto nei processi corporei, compreso il metabolismo e la produzione di energia.

Anche nella formazione di globuli, tessuti connettivi e neurotrasmettitori.

Mangiare i fichi con la buccia?

Si può continuare a gustare il fico ricco di acqua, fibre, antiossidanti e numerose proprietà benefiche per il nostro corpo anche fuori stagione. Ne possiamo fare degli sciroppi o mangiarli secchi.

Anche la marmellata di fichi è un’altra opzione sempre più popolare per quelli che vogliono godersi questa prelibatezza, di un frutto dolce come la crema di mele, le prugne o la papaia. Grazie a questa caratteristica, possiamo utilizzarlo in diverse ricette di dolci

La buccia dei fichi è ottimo aiuto ai problemi di digestione, inoltre sono consigliati per le persone che soffrono di anemia.

Fichi secchi
Fichi secchi – LettoQuotidiano.it

Tuttavia per assumerlo con la buccia, l’igiene del fico deve essere ​​garantita, senza contare l’alto contenuto di potassio, che ne fa un frutto consigliato per quanti soffrono di pressione alta e malattie cardiache.

E anche se solitamente i fichi vengono mangiati privi di buccia è possibile invece mangiare i fichi con la buccia, sarà sufficiente lavare per bene i frutti sotto l’acqua corrente e togliere il picciolo.

In più con la buccia dei fichi si possono creare delle maschere nutrienti per la pelle.