Bolletta luce, queste che ti arrivano a casa non vanno MAI pagate: stai solo regalando soldi

Bolletta luce: queste non vanno mai pagate. Qual è il termine di prescrizione? Stai regalando soldi. Fai attenzione a leggere la data della fornitura.

Bolletta della luce
Bolletta della luce – Lettoquotidiano.it

Non tutte le bollette luce devono essere pagate: ci sono alcune bollette troppo vecchie che non devono essere pagate, anche se arrivano a casa. È necessario controllare le date effettiva della fornitura dell’energia elettrica in quanto dopo un po’ di tempo va in prescrizione e si può evitare di pagare la bolletta. La prescrizione è un limite massimo di scadenza, dopo il quale, non è più necessario pagare la bolletta della luce.

Per quanto concerne la bolletta dell’energia elettrica è necessario operare una distinzione tra quelle emesse in data antecedente il 2 marzo 2018 e quelle emesse in data posteriore al 2 marzo 2018. Il termine di prescrizione è diverso: la scadenza è di 5 anni per le bollette emesse prima del 2 marzo 2018 e la scadenza è di due anni per le bollette emesse dopo il 2 marzo 2018.

bolletta luce prescritta
bolletta luce prescritta – Lettoquotidiano.it

Per quanto riguarda la bolletta acqua il limite massimo di prescrizione è di 5 anni per quelle emesse fino al primo gennaio 2020. La soglia massima di prescrizione è pari a due anni per le bollette acqua emesse dopo il primo gennaio 2020. Per le bollette gas la prescrizione scatta dopo 5 anni per quelle bollette emesse fino al primo gennaio 2019, mentre per quelle successive la prescrizione scatta dopo due anni.

Bollette luce: qual è il termine di prescrizione?

Per le bollette della luce la prescrizione è stata pari a 5 anni per quelle emesse al 2 marzo 2018. Per quelle emesse dopo il 2 marzo 2018 il termine di prescrizione è di 2 anni. Tale prescrizione si applica agli utenti domestici, ai professionisti ed alle microimprese.

Bollette luce prescritta: ho diritto al rimborso se si paga?

Ammettiamo che mi arriva a casa una bolletta luce, la cui data effettiva della fornitura dell’energia elettrica risale a molti anni fa. Per errore o per svista pago la bolletta della luce anche se è prescritta: ho diritto al rimborso se si paga? Se arriva una bolletta prescritta contenente degli importi relativi a consumi pregressi e risalenti a molti anni fa, si ha diritto di non pagarla. Il fornitore dell’energia elettrica non può pretendere alcun pagamento visto che si tratta di una bolletta prescritta.

Se per errore paghi la bolletta non si avrà diritto ad alcun rimborso. Pertanto, stai attento a leggere a quale data si riferiscono i consumi della fornitura. Perché se pago una bolletta luce prescritta non ho diritto a ricevere alcun rimborso? Si tratta di un’obbligazione morale: una volta adempiuta non permette al soggetto debitore di pretendere alcun rimborso dei soldi della bolletta luce caduta in prescrizione. Pertanto, la distrazione non excusat.

bolletta luce
bolletta luce prescritta – Lettoquotidiano.it